Beve acqua comprata al negozio ed è in pericolo di vita. Bottiglietta di marca manomessa?

uomo_beve

Siamo a Roma, nel quartiere Collatino. Martedì mattina, Maurizio Tancredi, un meccanico di 58 anni, ha acquistato in una rivendita una bottiglietta d’acqua di marca, sigillata come di norma. Ma gli effetti sono stati devastanti: appena bevuto si è diretto verso la sua officina dove si è sentito subito male. Ha perso i sensi ed è stato portato immediatamente, con ustioni allo stomaco e al duodeno, in ospedale al Sandro Pertini, dove è ora in prognosi riservata.

Il negozio cinese dove è stata comprata l’acqua (di una marca famosissima) si trova in via Collatina all’angolo con via Cherzo. Ora la Polizia ha sequestrato la bottiglietta per farne i dovuti accertamenti. Ad una prima analisi la bottiglietta di plastica è apparsa intatta ma non si esclude che sia stata fatta una manomissione nella parte superiore.

Il presidente Codacons, Carlo Rienzi, candidato a sindaco di Roma dichiara ”Chiediamo una ordinanza comunale che imponga ai pubblici esercizi di colorare detersivi, acidi e sostanze liquide potenzialmente pericolose con colori accesi, in modo da renderle immediatamente riconoscibili e distinguibili dall’acqua. In tal modo sarà possibile evitare incidenti come quello avvenuto ieri nel quartiere Prenestino e tutelare la salute dei romani e dei turisti”.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: