Bambini super esaltati in casa oggi, futuri narcisisti domani

540_293_resize_20130501_10b60fe8b8e07d4ef7526c165545248c_jpg
I bambini sono stupendi, se poi sono i nostri allora lo saranno ancora di più di sicuro nel nostro cuore. Ci stupiamo di ogni singola conquista e spesso pensiamo siano solo loro a saperlo fare. Quante volte mi è capitato di sentire “Ma ti rendi conto, mio figlio è un genio… a tot mesi ha fatto questo, questo e questo!!!“, pensando dentro di me “è normale, molti lo fanno già mesi prima“.
Poi con l’esplosione dei social network diventiamo tutti un po’ più volti alla spettacolarizzazione di quanto fanno, mostrando foto, pagelle, medaglie e tutto quello che ci fa essere genitori orgogliosi. Se questo viene fatto nella serenità e nella normalità allora va bene, ma dobbiamo stare attenti a non elogiare in modo smodato i nostri piccoli campioni, altrimenti rischiamo di creare i futuri narcisisti di domani.
Quindi se pensiamo di avere i figli migliori della comitiva, ci gongoliamo pensando siano speciali, superiori agli altri, i più bravi della classe perché come loro nessuno… beh diamoci una ridimensionata!
I futuri narcisisti del domani, sono coloro che vengono eccessivamente elogiati da piccoli, o almeno lo dichiara uno studio olandese condotto su 565 bimbi fra i 7 e gli 11 anni e sui loro genitori e pubblicato online su “Proceedings of the National Academy of Sciences”.
Un team di scienziati dell’Ohio State University e dell’Università di Amsterdam si è messo alla ricerca delle origini del narcisismo e ha scoperto che i bambini con la tendenza a fare di sé il centro del mondo, avevano alle spalle genitori che li sopravvalutavano. 
Attenzione quindi, se cercate di portare una corta autostima nei vostri figli, con questo atteggiamento non farete altro che portare il bambino a sottovalutare tutti coloro che lo circondano.
Sì invece alla stima dei genitori verso i bambini, calore emotivo, affetto e la lode senza però fare confronti con gli altri. In questo modo rafforzeremo la loro fiducia in se stessi.
Serve quindi una distinzione: chi ha una forte autostima pensa di essere bravo e valido come gli altri, i narcisisti invece sono convinti di essere migliori di chiunque.
Questa ricerca è la prima ad indagare su come questo atteggiamento psicologico si sviluppi nel tempo.

Bisogna poi dire che però il narcisismo ha anche basi genetiche e del temperamento del bambino stesso. Quindi il nostro atteggiamento può andare a rafforzare uno status già presente nei piccoli.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: