fbpx

Baby Shower: organizzare un party per la nascita di un bambino

Come organizzare un baby shower? Analizziamo ogni singolo dettaglio, dal numero degli invitati alla location, passando per i regali e il buffet. Ecco i consigli più importanti per organizzare un piccolo ricevimento di benvenuto dedicato al bambino in arrivo. Quest’abitudine viene dagli Stati Uniti, ma piano piano sta riscuotendo sempre più successo anche in Italia e nel resto d’Europa. Il baby shower serve a celebrare il bambino in arrivo e a festeggiare la mamma, allo scopo di trasmetterle l’energia e l’entusiasmo che occorrono per affrontare l’ultimo step prima della nascita del bebè. La tradizione vuole che venga organizzato soltanto per il primo genito, ma tanti genitori ripetono la festa anche per i fratellini. Il senso di questa piccola cerimonia è sostenere la mamma prima del parto e, al contempo, fare in modo che i futuri genitori dispongano di tutto il necessario per accogliere il nuovo arrivato nel migliore dei modi. In occasione del baby shower, infatti, le future mamme vengono sommerse da una vera e propria “doccia” (shower) di regali per nascita!

Organizzare il baby shower perfetto

Come accennato in precedenza, ad organizzare il baby shower sono le amiche della mamma. La tradizione vuole che questo simpatico appuntamento cada verso l’ottavo mese di gravidanza, qualche settimana prima che la futura mamma si accinga ad accogliere il nascituro. La festa è molto intima, riservata agli amici più stretti dei futuri genitori. Raramente gli invitati sono più di 15. La tradizione impone anche che venga allestito un piccolo buffet e che, in un secondo momento, si proceda con l’apertura dei regali. Volendo, è possibile allestire una festa a tema: a volte, le amiche della mamma scelgono un personaggio, un film, una serie TV o un cartone animato particolarmente amati dai futuri genitori, quindi addobbano la sala utilizzando foto ed elementi che rimandano al tema selezionato. L’allestimento prevede uno spazio destinato al buffet e l’immancabile torta di pannolini. Un angolo, invece, va riservato ai doni (o alle bomboniere) da consegnare agli invitati come ricordo della festa. Per quanto riguarda il menu, meglio optare per cibi e pietanze adatti all’orario in cui si tiene la festa: finger food, tè con pasticcini e biscotti o un aperitivo. Le soluzioni sono tante. Potrebbe essere utile affidarsi a un catering, oppure preparare piatti che possano essere cucinati in anticipo e conservati in frigorifero.

I regali più indicati

Nonostante ogni persona sia libera di scegliere cosa regalare alla futura mamma e al futuro papà, il vero senso della festa è donare loro cose che possano tornare utili in vista dell’arrivo del pargolo. I negozi che organizzano liste a tema non mancano, soprattutto nelle grandi città, in cui il baby shower ha già preso piede. In ogni caso, per non sbagliare, meglio puntare sui vestiti: body, tutine, pagliaccetti e scarpine su ogni cosa, ma anche calze e cappellini di lana o di cotone. Tra i regali per nascita non possono mancare i pannolini (in commercio è possibile trovare set decorati da regalare), senza dimenticare shampoo, creme, giocattoli e bavaglini. Chi, invece, volesse regalare qualcosa alla mamma, potrebbe optare per un buono per un ciclo di massaggi pensati per le donne in gravidanza, per un abbonamento mensile a una piscina che offra lezioni di acquagym o per un corso di yoga prenatale. Il benessere fisico e psicologico della mamma è molto importante, in quanto il suo umore è in grado di condizionare anche quello del nascituro. Chi volesse regalare un gioiello con dedica al piccolo, invece, potrebbe acquistare un bracciale con una frase di benvenuto o con le sue iniziali, a patto che i genitori abbiano già scelto il nome. Infine, chi non ha molta esperienza con i regali per nascita, può propendere per un buono da spendere in un negozio per l’infanzia, in modo che i futuri genitori possano acquistare tutto l’occorrente, tra cui la culla, il lettino, il passeggino e tutti gli altri accessori più importanti.

I giochi di società più adatti a un baby shower

Non esiste baby shower che si rispetti senza giochi di società. Si tratta di uno dei momenti più divertenti della festa e la tradizione vuole che tutti vi prendano parte. Diamo un’occhiata ai passatempi più amati e diffusi:

  • indovina il gusto. Bisogna collocare 6 o 7 vasetti di omogeneizzati privi di etichetta su un vassoio e, a turno, ognuno dei partecipanti deve assaggiarne uno e cercare di indovinarne il gusto
  • gara tra mamma e papà. I futuri genitori vengono bendati e invitati a mettere un pannolino a un bambolotto. Vince chi dei due riesce per primo nell’impresa
  • mosca cieca. Un disegno raffigurante un bambino viene appeso a una parete e, a turno, tutti gli invitati, rigorosamente bendati, devono cercare di attaccare dei post-it con i nomi delle varie parti del corpo nel punto corrispondente

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: