‘Babbo Natale non esiste’: così viene licenziato il maestro d’orchestra Loprieno

auditorium_babbonatale

Giovedì sera all’Auditorium Parco della Musica di Roma, al termine dello spettacolo musicale dedicato al film Disney Frozen, il direttore d’orchestra Giacomo Loprieno si è fatto consegnare il microfono e lo ha detto: Babbo Natale non esiste. Una specie di suicidio mediatico quello fatto da Loprieno, visto che la sala era gremita di bambini e genitori, molti dei quali ogni anno faticano per portare avanti la tradizionale esistenza del vecchietto vestito di rosso. Ancora non è proprio chiaro cosa gli sia preso, probabilmente accecato dalla maleducazione di molti presenti che non hanno aspettato la fine dello spettacolo per lanciarsi verso il palco a salutare i propri personaggi fantastici preferiti.

Così tra i fischi si è allontanato dal palco per essere poi prontamente licenziato e rimpiazzato immediatamente da Marco Dallara. Abile la mossa di far fotografare il nuovo direttore d’orchestra insieme a Babbo Natale così da rasserenare tutti i bambini presenti nel giorno della “rivelazione”.

marco-dallara_babbonatale

Ci dispiace moltissimo per l’accaduto – si legge in una nota della Dimensione Eventi – e ribadiamo la nostra completa condanna del gesto. Come tutti i presenti siamo rimasti sconcertati da una dichiarazione assolutamente personale del Direttore, tra l’altro a spettacolo ormai terminato”.

Un vero putiferio continuato poi anche sui social con un linciaggio virtuale senza esclusione di colpi. In pochi hanno azzardato la sua difesa e in molti in sala hanno cercato di salvaguardare la magia della favola con i propri figli, inventando e ricucendo laddove la storia si era spezzata.

Una mossa poco felice di sicuro ma tanto da meritare questa fine?

Ricordiamo che Loprieno sul piano professionale e artistico è un personaggio molto conosciuto soprattutto in Liguria. Ha collaborato con i grandi (Bocelli, Sting, Robbie Williams, Cocciante, Zero, Battiato, Allevi, Biondi tra gli altri).

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: