Avete scelto il costume più di moda e il vostro Unicorno salvagente… ma ricordate anche il solare per la vostra pelle


“Ecco perché io vorrei… Vorrei la pelle nera!” cantava Nino Ferrer nel ’67 e su spiagge affollate tra costumi accollati e fisici naturali, la marca più conosciuta di crema per favorire il color cioccolato era quella con la bambina con il cagnolino (per intenderci)!

Poi con gli anni i costumi divennero sempre più mini e forse anche le protezioni, pensando che gli unguenti “fai da te” favorissero e accelerassero ancor più la tintarella, ma con risultati disastrosi per la nostra pelle.

Mix di birra e olio di oliva, creme emolienti senza filtri per rendere la pelle lucida e color “tonaca di frate”, ma anche parecchie scottature ed eritemi.

Fortunatamente, da un po’ di tempo, grazie a informazione e alle pubblicità, siamo più sensibilizzati alla cura e soprattutto alla prevenzione di melanomi e tumori della pelle.

Le radiazioni solari sono classificate in base alla loro caratteristica lunghezza d’onda.

Oltre alla luce visibile (percepita dall’occhio umano), si distinguono raggi infrarossi (IR) ed ultravioletti (UV). Questi ultimi riescono a raggiungere il derma, producendo un effetto sui tessuti e sul sistema metabolico. Gli ultravioletti sono costituiti da 3 categorie di radiazioni: UVA, UVB e UVC.

I raggi UVA penetrano in profondità nella pelle, promuovono il rilascio della melanina dai melanociti e l’abbronzatura.

Anche con cielo nuvoloso e coperto questi raggi ci raggiungono ed è per questo che è sempre consigliato un buon paio di occhiali da sole e della crema protettiva anche in città.

Quelli UVB invece sono molto più dannosi e cancerogeni, e attivano il metabolismo della vitamina D
Infine i raggi UVC sono quelli più pericolosi ma fortunatamente non sono raggiunte sulla terra grazie allo strato di ozono, apposta così importante da proteggere!

Come orientarci nella scelta della crema per le nostre vacanze che sono ormai alle porte ( o già iniziate)?

Sicuramente la farmacia è il luogo dove la professionalità e la conoscenza dei medici può essere utilizzata per tutte le nostre domande, anche se nei grandi supermercati si hanno delle intere e colorate sezioni dedicate alle creme solari e after sun.

Sicuramente si deve iniziare conoscendo la propria pelle per meglio orientarci nel controllo del cosìdetto SFP (fattore di protezione solare) che di solito va da 6 a +50 (per bambini e pelli molto sensibili).

I medici consigliano di non scendere sotto sfp 15 ma il fattore 30 è consigliato per le lunghe esposizioni, quindi soprattutto per chi ha deciso di passare la giornata in spiaggia, in mare o ad alta quota.

Sulle confezioni oltre l’ indicazione SFP è da prestare notevole attenzione alla scadenza, che di solito 12 max 24 mesi, è sempre meglio controllare con le confezioni degli anni precedenti, rischio scottature poiché perdono la loro efficacia e si deteriorano.

Per le prime esposizioni si consiglia di iniziare con poche ore e, anche se waterproof (resistente all’acqua) ripetere il rito dello “spalmare” la crema più volte, proprio perché la pelle è più sensibile alle prime radiazioni.

Non da meno l’attenzione sulle creme “doposole” che calmano l’arrossamento della pelle e ristabiliscono il giusto stato di idratazione, anche perché la nostra pelle è sottoposta sempre a stress anche a vacanza finita, tra docce e aria condizionata e la formazione di macchie è un rischio per pelli scure e resistenti al sole. In generale si possono acquistare due prodotti: uno specifico per il viso e uno per il corpo o controllare sulla etichetta che sia per entrambi.

Rimedio alternativo naturale e in mancanza di crema specifica e profumata è la pianta di aloe :

il gel ricavato dalle foglie ha aspetto di liquido viscoso e trasparente, particolarmente ricco di mucillagini. Contiene proteine, lipidi, enzimi, saponine, vitamine e minerali.

Per questo ha effetti anti-aging, che lo rendono perfetto per la cura della pelle secca e come rigenerante dopo sole.

Quindi ottimo consiglio per questa estate sarà scegliere il solare giusto per voi, un ottimo doposole e una piantina di aloe per il vostro terrazzo, sarà utilissima.

Buona estate!

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: