Apple e Volkswagen insieme per la guida autonoma

La realizzazione di un sistema di guida autonoma che consenta alle automobili di muoversi senza il controllo di un essere umano ha fatto enormi progressi negli ultimi anni, tanto da portare i primi mezzi dotati di questa tecnologia su strada per raccogliere dati preziosi in vista della futura commercializzazione di questi mezzi di trasporto del futuro. Tante le aziende coinvolte in questo settore, da Google con la divisione Waymo interamente dedicata alla guida autonoma, alle case automobilistiche attirate dall’enorme potenziale di questa tecnologia per il futuro della mobilità.

In questa lunga lista di società interessate alla guida autonoma, da tempo è presente anche Apple che nei giorni scorsi ha fatto un ulteriore passo in avanti verso la concretizzazione del suo progetto di guida autonoma. E per farlo, secondo le ultime indiscrezioni, avrebbe siglato un accordo con il colosso tedesco delle auto, Volkswagen.

Non è certo la prima volta che si parla dei piani dedicati alla guida autonoma sviluppati da Apple. Le prime indiscrezioni sono trapelate già diversi anni fa, citando l’esistenza del fantomatico Project Titan che doveva rappresentare la prima auto elettrica e con guida autonoma realizzata dalla multinazionale statunitense. Con il passare degli anni, tuttavia, l’interesse di Apple si sarebbe sempre più ridimensionato, tanto da ridurre il team al lavoro sul progetto da 1000 persone a poche centinaia e portando l’azienda a investire le risorse destinate al progetto più sulla tecnologia alla base della guida autonoma piuttosto che sull’auto vera e propria.

Sembra tuttavia che Apple abbia deciso di accelerare sulla guida autonoma, dedicando adesso maggiore attenzione. Secondo il New York Times, i vertici di Cupertino avrebbero quindi raggiunto un accordo con Volkswagen per la guida autonoma. In base ai termini della partnership, Apple trasformerà alcuni van T6 Transporter in shuttle dotati di guida autonoma destinati, almeno inizialmente, al trasporto dei suoi passeggeri.

L’accordo arriverebbe dopo il no ricevuto da parte di altre due case automobilistiche, BMW e Mercedes-Benz, con le quali Apple aveva avviato delle trattative.

In ogni caso Apple continua ad essere molto indietro sul fronte della guida autonoma rispetto alla concorrenza. Waymo, società che appartiene ad Alphabet (Google), già da alcuni anni ha avviato i test su strada e i progressi fatti sono costanti. Uber, invece, ha di recente messo fine ai test in Arizona, a seguito dell’incidente che ha coinvolto una delle sue auto provocando la morte di una persona, ma continua a mettere alla prova le sue auto a guida autonoma in altre città statunitensi.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: