Alla cena degli Oscar pace ripristinata … grazie al gözleme

 

Che la serata al Dolby Theatre di Los Angeles per la 94esima edizione degli Oscar sia stata infuocata e pepata, lo possono testimoniare i video e i numerosi meme impazzati sui social nel giorno seguente. Quello che poi ha ristabilito un giusto e sensato equilibrio è stato sicuramente il buonsenso e poi… ottimo cibo! La convivialità e un buon piatto è sicuramente il modo migliore per conciliare pensieri contrastanti e terminare una serata. Sin dai tempi lontani nelle locande venivano discussi piani di azione e nei pranzi diplomatici di corte venivano strette alleanze e patti politici: il cibo unisce, conforta e molto spesso concilia diatribe iniziate con il piede sbagliato. Sicuramente Will Smith e Chris Rock hanno pacato i loro animi ( e le intenzioni) davanti al menù preparato dallo chef Wolfgang Puck, di fama  internazionale e che ogni anno (dal 1994) prepara per le star di Hollywood la cena finale della cerimonia degli Oscar.

chef Wolfgang Puck

Quest’ anno lo chef ha inserito tra le portate alcuni deliziosi piatti turchi tra cui la Pide del mar Nero (Karadeniz Pidesi) e le albicocche secche ripiene di crema (Kaymaklı Kayısı Tatlısı). Ci piace immaginare che i famosi attori dopo l’emozionante cerimonia per l’ambita statuetta, abbiano assaggiato (magari per la prima volta) questi fantastici piatti preparati esclusivamente per loro e si siano goduti la serata.
Wolfgang Puck ha dichiarato: “La cucina turca è una delle cucine più ricche del mondo grazie alle sue ricette tradizionali e ai prodotti biologici, tutti da scoprire. Le sette regioni della Türkiye sono piene di sapore, storia e cultura e per questo meritano di essere visitate. Ci sono molte città che devono essere visitate e che hanno cibo delizioso. Io e la mia famiglia ci andiamo ogni estate con piacere”.


E per farvi divertire, curiosando cosa hanno mangiato la serata dopo gli Oscar, vi invito a preparare il Gözleme con la ricetta di seguito.

Si tratta di una focaccia con un ripieno molto saporito. Per ottenere il gözleme più gustoso e croccante, è necessaria molta pratica arrotolando l’impasto per raggiungere la giusta sottigliezza richiesta.

Il nome deriva dalla parola turca “göz” che significa “scomparto”, in riferimento alla tasca di pasta in cui vengono sigillati e cotti i vari ripieni. Le origini risalgono a migliaia di anni fa in Anatolia. Spesso si incontrano venditori di gözleme, usualmente donne anziane sedute nei mercati e nelle vetrine che arrotolano la pasta su grandi assi di legno rotonde.

È un popolare cibo di strada turco e un piatto fondamentale della deliziosa colazione turca. Può essere farcito con vari ripieni come purè di patate, formaggio e prezzemolo, spinaci e formaggio, carne macinata e cipolle. Il Gözleme si sposa molto bene con un bicchiere di çay (tè nero turco) o ayran, bevanda tradizionale turca yoğurt.
ingredienti

(Ingredienti per 5 gözleme)

-3 tazze di farina

-1 bustina di lievito secco istantaneo

-Un pizzico di sale

-3 cucchiai. olio d’oliva

-2 cucchiai di  yogurt naturale

-260 ml / 1/5 tazze di acqua tiepida

Per il ripieno:

-200 g di foglie di spinaci novelli

-1 cipolla, tritata finemente

-1 cucchiaino. peperoncino in pezzi

-230 g di feta

-1 cucchiaio. olio d’oliva

Preparazione

Unire circa 150 ml di acqua tiepida, il lievito e il sale in una ciotolina, mescolare e coprire. Lasciare in un luogo caldo per 5 minuti o fino a quando non si formano delle bolle sulla superficie. Setacciare la farina in una ciotola capiente. Fare un pozzo al centro e versare il composto di lievito, acqua e sale, l’olio d’oliva, lo yogurt e l’acqua tiepida rimanente (circa 110 ml).

Aiutandovi con le mani, prelevate la farina dai lati e lavorate il composto fino a ottenere un impasto. Impastare bene fino a formare un impasto morbido. Dividete l’impasto in 5 pezzi, lavorateli e formate delle palline. Adagiate le palline su un piano infarinato, coprite con un canovaccio umido e lasciatele riposare per circa 30 minuti, o fino al raddoppio dell’impasto.

Nel frattempo preparate il ripieno. Tritare bene le foglie di spinaci lavate. Impastare le cipolle, gli spinaci, l’olio d’oliva e i fiocchi di peperoncino (facoltativo) con le mani per qualche minuto. Unire la feta e amalgamare bene.

Su una superficie leggermente infarinata, stendere ciascuna delle palline di pasta con un mattarello in dischi sottili e piatti, di circa 40 cm di diametro. Cospargete un po’ di farina mentre arrotolate l’impasto in modo che l’impasto non si attacchi. Arrotolare fino a ottenere una sfoglia sottile e piatta.

Piegare i lati sinistro e destro dell’impasto in modo che i bordi si incontrino al centro. Distribuire circa 2½ cucchiai di ripieno nella parte centrale di questa sfoglia piatta. Quindi piega i bordi superiore e inferiore sul ripieno, assicurandoti che tutto il ripieno sia ben coperto. Premere bene i bordi per sigillare. Ripetere la stessa procedura per il resto delle palline di impasto.

Scaldare una piastra o una padella antiaderente, spennellare un lato del gözleme con un po’ d’olio d’oliva e metterlo sulla padella a cuocere per circa 2-3 minuti, o fino a doratura. Spennellare il lato crudo con un po’ d’olio d’oliva e poi capovolgerlo. Cuocere per altri 2-3 minuti, fino a doratura. Spennellare entrambi i lati cotti del gözleme con un po’ d’olio d’oliva – questo manterrà il gözleme umido. Cuocere il resto del gözleme allo stesso modo.

Puoi arrotolare il gözleme per servire oppure puoi tagliarlo a metà o in quarti.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: