Addio al fattorino. La consegna della pizza avverrà con i droni

Consegna pizza con droni

E’ da qualche anno ormai che si parla della possibilità di sfruttare i droni per l’uso commerciale, una possibilità esplorata già da molteplici aziende in tutto il mondo grazie all’enorme diffusione che gli aeromobili a controllo remoto hanno ottenuto negli ultimi anni attirando sempre di più l’attenzione del pubblico e fornendo nuove idee per l’accesso a servizi di consegna innovativi e completamente diversi da tutto ciò che abbiamo visto fino ad oggi.

Amazon è certamente uno dei precursori in questo campo, avendo da tempo presentato il progetto Prime Air, che prevede l’adizione di droni per effettuare consegne di spedizioni di piccole dimensioni, riducendo drasticamente i tempi di attesa dei clienti, ma anche altre aziende hanno deciso di valutare la possibilità di affidarsi ai droni per rendere ancora più veloci le consegne, e tra queste troviamo anche Domino’s Pizza, la popolare catena di pizzerie statunitensi che, proprio in questi giorni, ha effettuato i primi test di consegna di pizza con un drone in Nuova Zelanda.

I progressi fatti nel campo della robotica, è innegabile, in futuro contribuiranno a rendere droni e robot una parte sempre più importante della vita quotidiana di milioni di persone, aiutando a svolgere azioni che prima potevano essere compiute solo da esseri umani, e l’utilizzo di droni per effettuare consegne è certamente una delle novità più comuni che potremmo vedere nei prossimi anni.

Domino’s Pizza ha già da tempo iniziato ad esplorare questo ambito, effettuando i primi test con robot per la consegna in Australia, e adesso il prossimo passo sembra prevedere l’uso di droni volanti per la consegna immediata di pizza a domicilio. Il primo test condotto ad Auckland, in Nuova Zelanda, è stato effettuato con successo in collaborazione con l’autorità che regola l’Aviazione Civile nel paese e con il Ministro dei Trasporti neozelandese. Domino’s Pizza si è affidata a Flirtey, società statunitense specializzata nelle consegne con droni, che ha messo a disposizione i suoi droni che, in futuro, dovrebbero essere utilizzati per consegnare pizze a domicilio. Prima di poter vedere entrare in azione un servizio del genere, sarà necessario che le leggi che regolano il volo di droni per uso commerciale si adeguino ai tempi riuscendo ad incontrare le esigenze di aziende, clienti prestando la giusta attenzione alla sicurezza.

E se continua ad essere sempre più vicino un futuro in cui le consegne verranno effettuate attraverso droni, meno felici potrebbero essere corrieri e fattorini in generale che si vedrebbero sostituire da robot in grado di svolgere il loro lavoro, segnando un primo passo verso quel futuro, paventato da molti, che vedrà milioni di persone perdere il proprio lavoro a seguito di uno sviluppo sempre più massiccio di robotica e intelligenza artificiale.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: