Abbandona il figlio al gelo per giocare alle Slot

carabinieri

Un trentatreenne italiano, è stato arrestato la scorsa notte sul lungomare di Ostia perché reo di aver abbandonato il proprio figlioletto in auto per giocare ad un bar con le famose “slot machine”. Davanti ai Carabinieri che lo hanno arrestato ha ammesso le proprie responsabilità dichiarando di aver perso la cognizione del tempo. Nel contempo però suo figlio era stato abbandonato in auto. Le temperature erano scese sotto lo zero e il piccolo di appena tre anni rischiava di morire per ipotermia. Erano stati gli uomini di una pattuglia che chiamati da un passante che era stato attirato dai movimenti di qualcosa in un’auto parcheggiata avevano scorto il bambino. Lo hanno aiutato ad aprire l’auto e l’hanno liberato facendolo poi visitare presso l’Ospedale Grassi e successivamente affidato alla madre. In tutto questo tempo, il padre giocava.

slot

E’ stato arrestato per abbandono di minore. Ci sarebbe d’addebitargli anche l’aggravante delle temperature gelide di questi giorni. Già pensare di lasciare un bambino in auto è davvero pazzesco, con il gelo poteva diventare un dramma e un omicidio colposo. Mi auguro possa un giorno capire, ma ne dubito.

———seggiolini e minori ——

seggiolini

In tema di minori mi preme ricordare, in ordine al loro trasporto in auto, che dal 01/01/2017 sono cambiate le regole per i seggiolini  auto:

l’art. 172 del Codice della Strada stabilisce infatti nuovi parametri per la scelta del modello di seggiolino più adatto per i bambini, valutandone il peso e l’altezza. Viene indicato che  “I bambini di statura inferiore a 1,50 m devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, conformemente ai regolamenti della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite o alle equivalenti direttive comunitarie”.

I bambini al di sotto dei 125 centimetri di altezza dovranno viaggiare in auto utilizzando un apposito rialzo con schienale che consentirà una migliore disposizione della cintura sulle spalle e sul torace del bambino.

Per i bambini di altezza superiore ai 125 cm sarà sufficiente il rialzo già in commercio.

Una normativa volta a tutelare meglio coloro che utilizzando il semplice rialzo, perché con un peso adeguato, potevano comunque riportare danni perché la cintura troppo a ridosso del collo.

Il legislatore sta attento alla tutela dei più piccoli, conformandosi anche alle normative europee, i genitori  purtroppo invece, non considerano i pericoli – per i piccoli tratti, e neppure li legano, sottovalutando incroci e distrazioni. Poi ci sono le volte che li lasciano in auto….al freddo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: