A Roma centinaia di uccelli in terra. La follia dei fuochi d’artificio

Non ci sono ordinanze che tengano e a Roma già dalla mattina del 31 Dicembre si sentivano le prove tecniche di chi non ha neanche idea di cosa voglia dire “Divieto di fuochi d’artificio”.

No a fuochi d’artificio, petardi, razzi e altri materiali esplodenti dalle 00.01 del 31 dicembre alle ore 24 del 6 gennaio 2021. Così la sindaca Raggi aveva firmato un’ordinanza per vietare una usanza bella da vedere ma che causa gravissimi problemi alle città e soprattutto agli animali. Sarebbe interessante vedere quante multe da 500 euro sono state fatte fino ad oggi, visto che a capodanno roma era completamente illuminata di mille colori, con tanto di botti alternati fino a mattina presto. Una città che si è infischiata quindi dei divieti, apportando gravi danni ben visibili sulle strade del centro storico. Un centinaio di uccelli morti o in stato confusionale hanno ricoperto le principali vie del centro, con video che stanno diventando virali di Via Cavour ricoperta dei piccoli storni abituati a sorvolare la Stazione Termini.

I forti rumori hanno infatti spaventato i volatili che i gran numero hanno perso la vita per la paura o per aver sbattuto contro finestre e palazzi volando in stato confusionale all’impazzata e anche contro i cavi di alta tensione.

Altri video hanno mostrato anche i danni fatti dallo scoppio di petardi contro semafori.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: