Londra o Barcellona? Le mete ideali per un viaggio in Europa

Un viaggio in Europa è l’occasione per scoprire città cosmopolite e dalle mille sfaccettature: con l’aiuto di eDreams ci si può immergere nelle atmosfere magiche di metropoli come Londra o Barcellona, ricche di attrazioni e all’insegna del divertimento. Ma quali sono le attività da non perdere dall’una e dall’altra parte?

Londra, tra i parchi e il Tamigi

La nomea di grande metropoli non deve far dimenticare che Londra è anche sede di parchi grandi e importanti, spazi verdi nei quali concedersi una camminata sperando nel bel tempo. A Kensington Gardens, per esempio, c’è la statua di Peter Pan, mentre a Wimbledon Common il percorso propone mulini a vento e stagni. Addirittura i cervi, invece, sono protagonisti a Richmond Park. Nel caso in cui si voglia scattare una foto memorabile da condividere sui social network, Greenwich Park è una delle location da tenere a mente, anche perché offre una visuale meravigliosa sul fiume Tamigi e su Central London, mentre lo Sky Garden ha la particolarità di raggiungere un’altezza di 155 metri.

Il cambio della guardia

Uno degli appuntamenti da non perdere nella capitale inglese è, ovviamente, il cambio della guardia di Buckingham Palace, a cui si può assistere gratuitamente. Si tratta di un rito che va in scena tutti i giorni da più di tre secoli, con i militari che sfilano, indossando la tradizionale divisa nera e rossa, a cavallo o a piedi in processione. Tra gli altri luoghi simbolici di Londra c’è Notting Hill, reso immortale dal film omonimo ma in realtà conosciuto già in precedenza per le casette a schiera colorate, mentre un mercatino in cui fare shopping è il Portobello Market, punto di riferimento per tutti gli amanti del vintage. Da non sottovalutare l’offerta di musei, con il Victoria and Albert Museum, il Natural History Museum e il British Museum che mettono a disposizione un’ampia possibilità di scelta.

Quando e dove andare a Barcellona

Individuare il periodo migliore per visitare Barcellona nel corso di un viaggio in Europa non è semplice, per un motivo molto banale: questa città, infatti, riesce a dare il meglio di sé in ogni stagione dell’anno. Volendo individuare un mese particolare, però, lo si può indicare in settembre, anche per il clima non troppo caldo. Da vedere prima di tutto il Barrio Gotico, dove è situata la cattedrale di Santa Maria del Pì. Si tratta del centro storico del capoluogo catalano, un quartiere gotico che propone i resti del nucleo fondato addirittura dai Romani. Il Museo Picasso e la Plaça Real sono sue dei tanti punti di riferimento di questa zona.

La Rambla e il Parco di Montjuic

La Rambla è facile da raggiungere anche a piedi: a partire dalla fontana di Plaça Catalunya si sviluppa per circa un chilometro arrivando fino al monumento intitolato a Cristoforo Colombo, non lontano dal porto. A proposito, dal porto vecchio, noto con il nome di Port Vell, in funicolare si può giungere al Parco di Montjuic, anche se è bene essere disposti a tollerare un po’ di coda, per ammirare – tra l’altro – i giochi di luce e di acqua della Fonta Magica.

La Sagrada Familia è un’altra delle tappe obbligate, opera di Antonì Gaudì, che è anche il papà di Casa Batllò e del Parc Guell. La Fonda del Porto Olimpico, invece, è uno dei ristoranti da provare se si è amanti della paella, ma volendo assaporare le delizie del posto ci si può recare anche alla Boqueria, il grande mercato coperto che permette di scegliere il miglior Pata Negra, il prosciutto locale. Nei bar, invece, è quasi obbligatorio bere almeno un sorso di sangria, magari nella zona della Ciutadela, dove si trova l’arco romano di Augusto.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: