YouTube Kids nel mirino di organizzazioni dei consumatori per contenuti inappropriati

YouTube_Kids_minori

Risale ad alcuni mesi fa l’annuncio da parte di Google che, dopo varie indiscrezioni che ne anticipavano da tempo la presentazione, ha reso disponibile YouTube Kids, una versione della celebre piattaforma per la condivisione dei video pensata per i più piccoli grazie all’integrazione di video e contenuti adatti alla loro età.

Dopo l’entusiasmo iniziale dovuto all’interesse suscitato dal servizio, non si sono fatti attendere i primi problemi evidenziati da alcune associazioni dei minori negli USA. E ancora una volta YouTube Kids, secondo le ultime rivelazioni, viene accusato di offrire la visualizzazione di contenuti video non adatti ad un pubblico di minori.

La segnalazione, inviata alla Federal Trade Commission statunitense, arriva dalle organizzazioni  Center for Digital Democracy e  Campaign for a Commercial-Free Childhood, che hanno evidenziato una serie di contenuti inappropriati, chiedendone la rimozione.

Nello specifico l’accusa delle due organizzazioni evidenzia la presenza di video, su YouTube Kids, con linguaggio sessualmente esplicito, discussioni sulla violenza familiare e la pornografia, sull’abuso di droga, sesso e pedofilia, in aggiunta a pubblicità di bevande alcoliche.

Contenuti che, di certo, non risultano adatti alle famiglie o ai minori.

Un portavoce di Google, intanto, ha risposto in merito alla questione, sottolineando la possibilità di segnalare i contenuti che non si considerano adatti ai minori direttamente dalla piattaforma o bloccando la funzione di ricerca dei video per dare ai genitori la facoltà di scegliere i filmati che i propri figli possono visualizzare, ribadendo inoltre l’importanza dei feedback, considerati necessari per migliorare costantemente il servizio.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: