Xiaomi Mi Mix 3: svelato il nuovo top di gamma che integra fino a 10GB di RAM

E’ da mesi che trapelano indiscrezioni riguardanti il nuovo modello di smartphone Mi Mix, di Xiaomi, la linea di telefoni che ha lanciato la moda dei dispositivi “borderless”, per lasciare maggiore spazio al display riducendo sempre più le cornici. In tal senso la strategia di Xiaomi è quella di seguire la stessa strada dei precedenti modelli, e per questo il nuovo dispositivo presentato oggi non delude di certo.

Xiaomi Mi Mix 3, il quarto modello della serie, è stato svelato oggi nel corso di un evento organizzato a Pechino. Gran parte delle caratteristiche, dal design alla dotazione interna, erano già trapelati nelle scorse settimane. Ma adesso è arrivata la conferma ufficiale che, di fatto, mostra un dispositivo degno dei migliori top di gamma realizzati dai concorrenti, offrendo un prodotto di tutto rispetto.

Il primo fattore importante su cui Xiaomi ha scelto di puntare è stato ridurre ulteriormente le cornici rispetto al modello precedente, avvicinandosi sempre più alla definizione “Full Screen”. Abbandonato quindi il notch, il rapporto tra scocca e display è aumentato arrivando a coprire il 93,5% e riducendo ancora di più la cornice. Per rendere possibile questo, è stato necessario optare per una scelta di design che rappresenta una delle principali novità di questo modello.

Mi Mix 3 è dotato di un sistema a scorrimento meccanico, attraverso l’uso di magneti, che permette di scorrere verso il basso il display, facendo comparire quando necessario il sensore per la dual-camera frontale e il sensore per il riconoscimento tridimensionale del volto. Attraverso il sistema di scorrimento è inoltre possibile gestire diverse funzioni, dalle chiamate all’avvio di applicazioni. La scocca è realizzata in alluminio e ceramica, e il display ha una diagonale da 6.39 pollici con risoluzione FullHD+ (2340×1080 pixels).

All’interno, Xiaomi Mi Mix 3 è mosso dal processore octa core Qualcomm Snapdragon 845 con frequenza di clock a 2.8GHz, insieme alla GPU Adreno 630. All’interno troviamo un modulo da 6GB o 8GB di RAM e 128GB o 256GB di RAM. Ma è già stata confermata una versione speciale del terminale che porta a 10GB la RAM integrata e 256GB la memoria di archiviazione.

Non è da meno il comparto fotografico che si rivela un altro punto di forza del Mi Mix 3. Nella parte posteriore troviamo una dual-camera con sensori da 12MP, tra cui un teleobiettivo per lo zoom ottico 2x. Frontalmente, invece, un due sensori da 24MP e da 2MP, utile per regolare la profondità di campo. Lo smartphone è in grado anche di girare video di qualità, supportato la funzione slow motion a 960fps, mentre l’intelligenza artificiale aiuterà ad ottimizzare la qualità degli scatti, grazie al riconoscimento della scena ed effetto bokeh.

La connettività è assicurata dal supporto a Wi-fi, LTE, GPS, Bluetooth 5.0 e porta USB Type-C. Per il 2019 è prevista inoltre una versione con supporto alla connettività 5G.

La batteria da 3850mAh supporta la ricarica rapida e la ricarica wireless a 10W. Il sistema operativo installato Android 8.1 Oreo e con interfaccia MIUI 10.

Xiaomi Mi Mix 3 sarà disponibile in Cina dal 1° novembre 2018, con prezzi che variano in base alla versione scelta. Il modello base con RAM 6GB e 128GB di memoria parte da 3299 yuan (circa €417); si arriva a 3599 yuan (circa €455) per il modello RAM 8GB e 128GB di memoria e 3999 yuan (circa €505) per la versione con RAM 8GB e 256GB di storage. Il modello più costoso è invece quello con 10GB di RAM e 256GB di memoria. Il prezzo in questo caso arriva a 4999 yuan (circa €632).

Nessuna conferma in merito alle tempistiche per il debutto in Europa. Ma considerando che il precedente modello è approdato anche dalle nostre parti, è solo questione di tempo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: