WhatsApp Web: scoperta una falla di sicurezza che ha messo a rischio 200 milioni di utenti

WhatsApp_Web

Nei giorni scorsi abbiamo visto come WhatsApp abbia raggiunto i 900 milioni di utenti attivi al mese, un traguardo importante che consente alla celebre app di messaggistica di avvicinarsi sempre di più al primo miliardo di utenti nel mondo, un risultato che oltre a renderlo uno dei software più popolari al mondo, mette l’app al centro dell’attenzione indesiderata degli hacker di mezzo mondo.

E’ infatti di questi ultimi giorni la conferma di una pericolosa vulnerabilità per WhatsApp Web, che fortunatamente è stata risolta, ma che ha messo a rischio circa 200 milioni di utenti nel mondo.

La conferma è arrivata dalla società di sicurezza Check Point, che alcune settimane fa ha scoperto una falla di sicurezza in WhatsApp fornendo tutte le informazioni alla società che, nel giro di pochi giorni ha risolto il problema.

Questa falla di sicurezza, secondo quanto spiegato dagli esperti, conoscendo semplicemente i numeri di telefono degli utenti, consentiva ai malintenzionati di inviare dei contatti per la rubrica nel formato vCard che, invece, andavano ad infettare i dispositivi aprendo alla diffusione di malware in grado di rubare dati personali o bloccare i dispositivi attraverso ransomware.

Fortunatamente il problema è stato risolto, ma è innegabile che WhatsApp debba dedicare maggiori sforzi nel proteggere i dati degli utenti, considerando che poco tempo fa un rapporto dell’Electronic Frontier Foundation ha evidenziato la scarsa attenzione che l’app di messaggistica dedica alla protezione della privacy, rispetto a piattaforme altrettanto conosciute.

Share

Commenti

commenti