WhatsApp: arriva la conferma ufficiale. La pubblicità verrà introdotta nel 2019

Era solo questione di tempo prima che le numerose indiscrezioni trapelate negli ultimi anni venissero confermate da un annuncio ufficiale. Il riferimento è all’integrazione di contenuti pubblicitari su WhatsApp, la popolare applicazione di messaggistica usata da oltre un miliardo e mezzo di utenti a livello globale.

Dopo l’acquisizione di WhatsApp avvenuta nel 2014 per una cifra record, Facebook ha esplorato varie strade per fare in modo che l’applicazione generi profitti, trattandosi di una piattaforma che vanta una community enorme. Se il primo passo è stato il lancio di WhatsApp Business, una versione dell’app destinata alle aziende, il prossimo passo prevede l’integrazione di pubblicità a partire dai primi mesi del 2019.

Questa volta non si tratta di semplici indiscrezioni trapelate sul web, ma di una prima conferma ufficiale. L’annuncio è infatti arrivato nei giorni scorsi da Luca Colombo, Country Manager di Facebook Italia nel corso dell’evento Ey Digital Summit che si è tenuto a Capri.

Il responsabile delle attività di Facebook in Italia, ha confermato che i contenuti pubblicitari verranno introdotti su WhatsApp nel corso del primo trimestre 2019. Un annuncio che, di fatto, segna la prima conferma ufficiale dell’effettiva implementazione di advertising sulla popolazione applicazione di messaggistica istantanea. Almeno inizialmente, tuttavia, i contenuti pubblicitari verranno implementati negli Stati di WhatsApp, la funzione simile alle Storie di Instagram che consentono di pubblicare immagini o brevi video temporanei. Questo significa che, almeno per adesso, le chat verranno lasciate libere da pubblicità.

In compenso, lo stesso Colombo conferma che in futuro l’obiettivo è di introdurre nuovi strumenti che consentano di rendere più semplici e immediate le comunicazioni tra aziende e clienti, evitando tuttavia messaggi insistenti e invadenti, ma progettando strumenti che gestiscano messaggi automatizzati (qualcosa di simile ai Bot di Messenger o Telegram).

A conferma di quanto appena detto, gli esperti di WABetaInfo analizzando il codice dell’ultima versione di WhatsApp Beta hanno scoperto nel codice dell’app i primi indizi che confermano la prossima implementazione di contenuti pubblicitari sull’app.

Riguardo alla scelta di implementare la pubblicità partendo dagli aggiornamenti di stato di WhatsApp, non c’è da stupirsi, considerando che secondo gli ultimi dati, degli 1.5 miliardi di utenti attivi, sono 450 milioni quelli che usano regolarmente questa funzione. Detto questo, non resta altro da fare che attendere i prossimi sviluppi per capire come si evolverà l’implementazione dell’advertising su WhatsApp.

Share

Commenti

commenti