Torna la truffa dei RayBan a 19 euro. Ecco cosa accade e come salvarsi!

Si tratta di una truffa in piedi ormai da anni. In alcuni momenti scompare per rifarsi poi viva dopo il tempo necessario per farne dimenticare gli effetti malevoli. Si presenta come un normale post condiviso da un amico che spesso vi tagga per richiamare su di sè l’attenzione. La vendita proposta è talmente allettante che in moltissimi ci si casca con tutte le scarpe. RayBan a soli 19 euro (o 19,99), spesso passata come una vendita per beneficienza e che parte direttamente dal sito ufficiale della marca. Peccato che sia una truffa bella e buona e che spesso può portare anche a guai ben peggiori di quello di pagare e non vedersi mai recapitare i tanto amati occhiali da sole.

Come segnalato più volte il post pubblicato dai vostri amici segnala che il ricavato delle vendite andrà in parte in beneficenza, quando invece si tratta di un virus che parte nel momento in cui si effettua il pagamento. A quel punto infatti verrà clonata la carta di credito.

Cosa fare se per sbaglio avete già cliccato l’offerta RayBan? Per prima cosa cambiate la password su Facebook e verificare se sono state scaricate applicazioni che non avete richiesto sul cellulare. Subito andranno poi controllate le movimentazioni della carta di credito utilizzata. Se doveste notare movimenti sospetti, avvisate immediatamente la Polizia Postale e proseguite con la denuncia.

Sul sito della Polizia Postale già da tempo circola questo messaggio di allerta:

Questo di cui vi parlo oggi non è un nuovo virus, gira su facebook già dal 2012 ma ancora parecchi ci cascano. Ecco perché lo ripropongo.
Si presenta come un post di un nostro amico che vuole segnalarci un sito che vende occhiali Ray-Ban con sconti sensazionali, così incredibili da non sembrare veri. E infatti non lo sono. A vederlo sembra un post come tanti, soprattutto se lo si scorre con la poca attenzione. Basta cliccare sul link allegato e si è caduti nella trappola.
L’infezione infatti è rapida e indolore, molti neanche si accorgono di averla contratta, ma il malware ha pieno accesso alla propria rubrica. Ma il danno maggiore si ha se si acquistano gli occhiali: i dati della carta di credito verranno rubati e i Ray-Ban non verranno mai consegnati.
Nel post che condivido, la Polizia postale dà qualche suggerimento per chi fosse caduto nella trappola.

 

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: