Sbarca in Italia ILIAD, il nuovo operatore da 30GB

E’ sbarcato in Italia, l’operatore Iliad che spera di aggiudicarsi fette di mercato grazie ad una politica aggressiva e sulla carta molto conveniente. L’unica Offerta disponibile prevede un contratto a  € 5,99 ogni 30 giorni, per minuti illimitati, (anche all’estero – grazie al Ran sharing),  messaggi e 30 GB di dati. L’accordo è disponibile per il primo milione di clienti  ed è valido “per sempre“, secondo l’Operatore..

L’acquisto della scheda e della tariffa così  disponibile può avvenire on.line, oppure tramite i nuovi terminali automatici Simbox  che si stanno istallando presso i Centri Commerciali.

Un’opportunità molto interessante – e sulla carta conveniente. In considerazione della varie offerte proposte dai vari Tim, Vodafone, Fasteweb e Tre_Wind, è davvero allettante.

L’accordo è significativamente più economico rispetto alle offerte dei suoi tre principali concorrenti.

Gli Operatori già presenti sul Mercato, nel dare il benvenuto a questa nuova realtà, stanno però adottando le contromosse atte a contrastare un probabile successo commerciale. Ecco allora che si prospettano, non tanto dei cali dei costi, ma maggiori offerte incluse nel piano tariffario. Attualmente le tariffe più allettanti parlano di cifre molto al di sopra di quanto offerto da Iliad, o quanto meno di opportunità inferiori per quantità di minuti e giga.

Ma come è  cambiato il mercato negli ultimi tempi? Gli operatori già presenti sul Mercato hanno aumentato le offerte e promozioni con cadenze quasi mensili, cercando di “rubare clienti” con messaggi o telefonante piene di offerte molto allettanti.   Ora la partita si fa ancora più ampia. Oltre ai titolari di “rete propria”, ci sono quegli operatori “virtuali”, come Poste Italiane e Kena Mobile, che si appoggiano rispettivamente a Tim e Wind. Questo  ha comportato un’ulteriore ribasso dei prezzi e aumento dei Giga, sempre per l’arrivo di Iliad.

Ci sono comunque dei dubbi che accompagnano questa realtà. La copertura (pare si appoggi a rete Wind) e in ordine all’assistenza. Potrebbe funzionare. D’altronde ormai si compra e si vende su internet, anche gli scambi si fanno con tali sistemi. Così anche l’assistenza virtuale potrebbe funzionare anche meglio che attraverso l’operatore. Dubbi rimangono anche sulla portabilità, qualora si decidesse di mantenere il proprio numero. Insomma le operazioni per passare all’operatore transalpino risultano essere molto facili. Grazie al sito e ad una carta di credito si dovrà pagare la cifra iniziale di € 9,99 (per la scheda), poi più nulla se non il piano tariffario concordato di € 5.99 (con addebito automatico o pagamento diretto). L’addebito automatico c’è ma se vuoi puoi disabilitarlo già in fase di registrazione. Se impostata la ricarica manuale e non si ricarica per un anno la SIM viene disattivata, senza altri costi.

Può essere interessante, anche solo per avere una scheda per il PC, durante le vacanze, e poter navigare e lavorare, almeno per me.

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: