Progress: la capsula russa si avvicina sempre di più alla Terra

Progress_orbita

Risale a pochi giorni fa la partenza della capsula russa Progress verso la Stazione Spaziale Internazionale, con rifornimenti e materiale scientifico destinato agli astronauti della ISS, ma che invece ha iniziato da subito a registrare i primi problemi.

In breve tempo Progress ha smesso di rispondere ai comandi diventando, di fatto, impossibile da controllare, e a quanto pare, secondo le ultime conferme, l’arrivo sulla Terra dovrebbe avvenire nelle prossime ore.

I ricercatori del Roscosmos, l’Agenzia Spaziale russa, hanno confermato che il rientro della capsula di 7 tonnellate, avverrà tra le 23:45 di oggi e le 5:45 di domani mattina, ma nonostante i calcoli non è ancora possibile sapere in quale zona della Terra.

Progress è stato costruito in modo da bruciare nel momento in cui entrerà in contatto con l’atmosfera terrestre, ma non è da escludere che eventuali detriti possano comunque raggiungere la Terra.

Al momento la capsula russa continua a perdere energia registrando un’orbita quasi circolare, come evidenziato dai calcoli che hanno permesso di scoprire che il punto più vicino alla Terra è 146,9 chilometri, mentre quello più lontano a 165,7 chilometri.

Per adesso è quindi necessario attendere, ma i ricercatori continuano a monitorare la situazione, aggiornando costantemente i dati per calcolare il punto esatto e l’ora dell’impatto con l’atmosfera terrestre.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: