Pee power: quando il WC trasforma la pipì in energia

pee power

Esiste già il prototipo funzionante: un gruppo dell’University of the West of England (Uwe), in collaborazione con Oxfam, ha sviluppato “Pee Power” un water in grado di trasformare la semplice pipì in energia elettrica. Il liquido sarebbe infatti in grado di alimentare celle a combustibile microbica con le quali portare energia elettrica dentro gli edifici.

Alla guida di questo lavoro Ioannis Ieropoulos, che già in passato aveva dimostrato come era possibile generare elettricità in questo modo per poi alimentare un cellulare. Siamo ora così al secondo step, più corposo del primo e anche eco sostenibile soprattutto per riuscire a portare elettricità dove attualmente risulta assente, come i campi profughi.

Le celle in questione hanno al loro interno microbi vivi che si nutrono di urina. L’Mfc altro non è quindi che un sistema elettro-biochiminco capace di convertire direttamente l’urina in energia elettrica. Una vera e propria tecnologia ecologica, che sfrutta un prodotto di scarto che non finirà mai e che non necessita dell’utilizzo di combustibili fossili.

Un modo per avere energia senza inquinare… e anche di far bere di più le popolazioni ottenendo benessere ed energia in un colpo solo!

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: