Oculus Quest: Facebook svela il nuovo visore all-in-one per la realtà virtuale

Una delle novità più interessanti legate all’industria dell’intrattenimento degli ultimi anni è stato l’avvento della realtà virtuale attraverso visori pensati per immergere gli utenti in veri e propri mondi virtuali per vivere esperienze ancora più coinvolgenti. Anche Facebook ha scelto di investire in questo settore con l’acquisizione, qualche anno fa, di Oculus VR, incrementando gli investimenti legati alla produzione di nuovi contenuti e di visori in grado di ottimizzare l’esperienza degli utenti.

Ebbene, dopo il lancio del primo visore Oculus Rift e del più recente Oculus Go, ecco arrivare un terzo dispositivo, Oculus Quest, che segna un ulteriore passo avanti nella creazione di un’esperienza VR ancora più immersiva, libera e, soprattutto, autonoma da qualunque altro dispositivo.

In principio, con Rift, Oculus e Facebook hanno portato sul mercato un visore in grado di offrire una realtà virtuale di qualità, ma con la necessità di collegare il dispositivo ad un PC abbastanza potente da supportarlo. In seguito è arrivato Oculus Go, un visore low-cost che funziona in autonomia, realizzato per avvicinare un pubblico ancora più ampio alla realtà virtuale, grazie al prezzo accessibile.

E adesso arriva il terzo modello che completa la famiglia di visori VR targati Facebook, che racchiude al suo interno il meglio dei primi due modelli, ottimizzando ulteriormente la tecnologia. Il nome scelto è Oculus Quest ed è stato presentato nel corso di un evento dedicato.

Oculus Quest viene descritto a tutti gli effetti come un sistema di gioco all-in-one. Non ha bisogno di un PC per funzionare, né di sensori esterni che consentano di tracciare la posizione dell’utente. Grazie alla tecnologia Oculus Insight, sono integrati nel dispositivo quattro sensori ultra grandangolari che, insieme agli algoritmi di computer vision, riesce a tracciare la posizione e i movimenti dell’utente. I nuovi controller Touch, invece, permetteranno di interagire con i mondi virtuali migliorando ancora il coinvolgimento nell’esperienza di gioco.

Oculus Quest riesce anche a beneficiare di una migliore qualità audio integrata e la qualità dell’esperienza visiva è assicurata dal display dotato di ottiche con risoluzione di 1600×1440 pixels per occhio.

Oculus Quest, con 64GB di memoria, sarà disponibile negli USA durante la Primavera 2019 al prezzo di 399 dollari. Al debutto saranno disponibili più di 50 titoli, ma molti altri sono già in lavorazione. Tra questi anche l’esclusiva Vader Immortal: A Star Wars VR Series.

Sarà interessante capire se questo nuovo dispositivo sarà in grado di spingere ulteriormente la diffusione della realtà virtuale e, soprattutto, quando approderà in Europa.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: