Netflix: aumenti in vista in Italia? Per adesso, solo un test

Netflix è ormai accessibile praticamente dovunque e conta oltre 139 milioni di abbonati nel mondo, e questo la rende una delle piattaforme di streaming video più popolari al mondo. La crescita della società passa per investimenti miliardari destinati ad offrire al pubblico un catalogo di contenuti molto ricco che comprenda numerose produzioni originali tra serie, documentari e produzioni cinematografiche.

Ma la necessità di investire risorse sempre più consistenti porta, inevitabilmente, alla necessità di incrementare i profitti. Non è un caso se negli ultimi anni si è assistito ad un incremento dei prezzi dei vari abbonamenti alla piattaforma. Di recente Netflix ha aumentato i prezzi negli Stati Uniti. Ed è in questi giorni che, anche in Italia, alcuni abbonati hanno notato un rincaro nei prezzi degli abbonamenti comunicati attraverso il sito ufficiale della piattaforma. Questo significa che Netflix ha deciso di aumentare i prezzi dell’abbonamento anche nel nostro paese? La risposta è no, almeno per adesso non è previsto alcun rincaro.

Fino ad oggi in Italia, Netflix mette a disposizione degli utenti tre piani di abbonamento. Quello Base costa €7,99, il piano Standard €10,99 e quello Premium €13,99. Nei giorni scorsi, tuttavia, Netflix ha scelto di modificare questi prezzi, applicando diverse variazioni, ma solo per un campione di utenti. E’ così che alcuni utenti hanno visto crescere il prezzo dell’abbonamento Base a €8,99, quello Standard a €12,99 e quello Premium fino a €17,99 al mese.

In assenza di comunicati da parte di Netflix, molti hanno pensato che potesse trattarsi di un aumento ufficiale dei prezzi. In realtà, al momento di sottoscrivere il nuovo abbonamento, veniva applicato il prezzo standard previsto per i diversi piani nel nostro paese.

A chiarire la situazione ci ha pensato Netflix attraverso una nota ufficiale: “Stiamo testando prezzi leggermente diversi per capire meglio come i nostri consumatori valutano Netflix. Non tutti vedranno questo test e potremmo non applicare mai questi prezzi al di là del test. Il nostro obiettivo è assicurarci che Netflix abbia sempre un elevato rapporto qualità-prezzo“.

Si è quindi trattato solo di un test per mettere alla prova i consumatori italiani. Ma è anche vero che, se la situazione resterà invariata almeno per adesso, prossimamente un aumento dei prezzi anche in Italia verrà applicato, come già avvenuto di recente negli USA.

Del resto Netflix continua a investire con l’obiettivo di crescere a livello globale offrendo contenuti di qualità ai propri abbonati. Negli ultimi giorni Netflix è riuscita a raggiungere un importante traguardo, in occasione della novantunesima edizione degli Oscar 2019 dove si è guadagnata 15 nomination. Il colosso dello streaming è riuscito ad aggiudicarsi tre statuette con Roma, il film di Alfonso Cuaròn (Miglior Regia, Miglior Film Straniero e Miglior Fotografia).

Tutto questo in un mercato che, a breve, diventerà ancora più affollato, con l’arrivo della piattaforma di streaming della Disney che mira a dominare il settore con produzioni dal successo planetario. Non resta che attendere i futuri sviluppi.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: