Mozilla Foundation conferma Servo, il nuovo motore di rendering che cambierà Firefox

Mozilla_Servo

I browser web sono strettamente necessari per navigare in rete, visitando i propri siti web preferiti e beneficiando di funzionalità sempre più avanzate, compresa la navigazione anonima, e in tal senso Firefox, sviluppato da Mozilla Foundation, nel corso degli anni è riuscito ad imporsi come uno dei più popolari a livello globale, riuscendo ad incontrare le esigenze degli internauti e contrastando un mercato che in passato era dominato da Microsoft con il suo Internet Explorer.

Per adeguarsi alle esigenze di mercato e andare incontro all’innovazione tecnologica per assicurare una esperienza sempre più ricca di opportunità, Mozilla ha annunciato che a partire dal mese di giugno 2016, farà il suo debutto Servo, il motore di rendering del futuro che modificherà radicalmente l’esperienza offerta da Firefox.

Non è certo la prima volta che si parla di Servo, dal momento che già nel 2013 Mozilla Foundation in collaborazione diretta con Samsung hanno confermato questo nuovo motore di rendering, realizzato sfruttando il linguaggio di programmazione Rust e creato appositamente per rispondere alle esigenze degli hardware moderni. E se inizialmente l’idea prevedeva la creazione di un engine in grado di incontrare le necessità dei dispositivi Android e con chip ARM, gli sviluppatori hanno in seguito deciso di ampliare il progetto estendendolo ad altre piattaforme.

Jack Moffitt, a capo del progetto presso Mozilla Foundation, ha dichiarato:“Servo re-immagina l’architettura del browser nel panorama moderno di computer multi-core, GPU e linguaggi di programmazione più sicuri. Insieme con la tech demo di Servo, offriremo una interfaccia utente del browser, scritta interamente in HTML, CSS e JavaScript, chiamato Browser.html. Questa nuova interfaccia utente include molte animazioni ricche e interazioni che si troverebbero in applicazioni native, ma che non sempre ottengono buoni risultati nei browser attuali. Browser.html è un grande banco di prova per la piattaforma tecnologica Servo e un modo per mostrare ciò che sarà possibile con la nuova tecnologia”.

E’ ancora presto per dire con precisione in che modo Firefox cambierà, ma grazie a Servo, e alla prima tech demo prevista per giugno, è chiaro che in futuro il browser web di Mozilla Foundation beneficerà delle novità implementate da questo nuovo motore, puntando principalmente sull’ottimizzazione di vari aspetti dell’esperienza di navigazione, dalla velocità alla sicurezza e non solo.

Attendiamo quindi prossimi aggiornamenti per saperne di più in futuro.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: