Milano: ATM attiva i sistemi contactless in metropolitana. I biglietti si pagano con carta di credito

La tecnologia per semplificare la vita delle persone nelle azioni di tutti i giorni e al tempo stesso migliorare i sistemi di controllo. Nonostante in Italia i contanti continuino ad essere il sistema di pagamento preferito dalla maggioranza dei cittadini, i pagamenti digitali e tramite dispositivi mobili stanno aumentando anche nel nostro paese, incrementando il numero di transazioni annuali per la comodità con cui permettono di acquistare anche nei negozi fisici.

Immaginate adesso di poter prendere un mezzo di trasporto pubblico e di non avere bisogno di abbonamenti o del biglietto da acquistare, ma semplicemente di avvicinare la carta di credito o il dispositivo mobile al tornello in maniera semplice e immediata. E’ il sistema finalmente disponibile a Milano che ATM, l’azienda che gestisce i trasporti pubblici nella città lombarda ha creato per andare incontro ai cittadini che potranno avere un sistema ancora più semplice per pagare automaticamente il viaggio.

L’annuncio era arrivato già nei mesi scorsi, ma adesso ATM ha ufficialmente avviato la sperimentazione a Milano, che diventa la prima città italiana ad implementare questo sistema innovativo e una delle prime città del mondo, dopo Londra, Vancouver, Chicago, Mosca e Singapore. Grazie all’installazione di appositi tornelli e alla collaborazione con VISA e MasterCard, senza acquistare biglietti fisici o abbonamenti, è sufficiente avvicinare la carta di credito contactless o il dispositivo (smartphone o smartwatch) su cui è stata digitalizzata la carta di credito, per acquistare il biglietto in automatico.

I tornelli sono stati installati in tutte le 113 stazioni della metropolitana, sia urbana che extraurbana, in entrata e uscita. Al momento dell’uscita dalla metropolitana, è necessario usare la stessa carta o dispositivo usata all’entrata, in modo da beneficiare della tariffa più conveniente. I tornelli disponibili sono 250 ma ATM ha intenzione di estendere il numero fino a 500. E se adesso il nuovo sistema copre solo la metropolitana, in futuro l’obiettivo è di estendere la disponibilità anche ai mezzi di superficie, ma non prima che sia implementata la rete 5G in fase di sperimentazione.

Un nuovo strumento che punta a rivoluzionare i pagamenti nel trasporto pubblico di Milano, e che rientra nella più ampia strategia di ATM che, entro i prossimi 3 anni, vuole rendere digitali l’80% delle transazioni limitando solo al 20% i pagamenti su supporto fisico. Sarà interessante scoprire, invece, se e quando i pagamenti contactless per il trasporto pubblico raggiungeranno a breve altre città italiane.

Share

Commenti

commenti