Microsoft e Sony siglano alleanza storica. Insieme su cloud gaming e intelligenza artificiale

 

Fino a qualche anno fa sembrava impensabile immaginare che le due maggiori multinazionali impegnate nell’industria videoludica potessero andare a braccetto, per collaborare alla creazione di servizi in grado di rivoluzionare l’intrattenimento del futuro. Ma le cose possono sempre cambiare e l’ipotesi appena descritta è diventata realtà. Lo conferma la fotografia che, in poche ore, ha fatto il giro del mondo, che mostra i rispettivi CEO di Microsoft e Sony, Satya Nadella e Kenichiro Yoshida, che si stringono la mano.

L’immagine rappresenta una decisione che potremmo definire storica per l’industria dei videogiochi, e che di fatto segna una nuova alleanza tra le due multinazionali, che porterà ad una proficua collaborazione nello sviluppo futuro delle soluzioni di cloud gaming e di intelligenza artificiale.

L’annuncio è arrivato attraverso un comunicato congiunto delle due aziende che hanno confermato questa importante alleanza. Da quanto si legge la partnership tra Microsoft e Sony punterà innanzitutto a sviluppare le future esperienze di cloud gaming sfruttando la piattaforma Azure di Microsoft, così da migliorare le esperienze di gioco offerte ai videogiocatori in tutto il mondo. L’alleanza, quindi, riguarderà non solo il cloud gaming, ma anche la nascita di una migliore piattaforma di sviluppo destinata alla community di creatori di contenuti, l’intelligenza artificiale e il settore dei semiconduttori.

In questo modo Sony avrà la possibilità di integrare la potenza dell’infrastruttura cloud di Microsoft Azure nei suoi videogiochi e nei servizi, a cominciare dalla piattaforma di streaming PlayStation Now. Inoltre potrà integrare nei suoi prodotti destinati ai consumatori le potenzialità di Azure AI in modo da offrire ai clienti una esperienza utente migliore sotto il profilo dell’intelligenza artificiale.

D’altra parte Microsoft beneficerà dell’esperienza e tecnologia di Sony per unire le forze e creare nuove soluzioni per la creazione di sensori d’immagine intelligenti mettendo a disposizione innovative soluzioni per i clienti enterprise.

Kenichiro Yoshida, Presidente e CEO di Sony, ha dichiarato:Sony è una società di intrattenimento creativa con solide basi tecnologiche. Collaboriamo a stretto contatto con una moltitudine di creatori di contenuti che catturano l’immaginazione di persone in tutto il mondo, e attraverso la nostra tecnologia all’avanguardia, forniamo gli strumenti per portare i loro sogni e visione alla realtà. La stessa PlayStation® nasce dall’integrazione tra creatività e tecnologia. La nostra missione è quella di evolvere senza problemi questa piattaforma come una che continua a offrire le esperienze di intrattenimento migliori e più coinvolgenti, insieme a un ambiente cloud che garantisce la migliore esperienza possibile, sempre e ovunque. Per molti anni, Microsoft è stata per noi un partner commerciale chiave, anche se ovviamente le due società competono in alcune aree. Credo che il nostro sviluppo congiunto delle future soluzioni cloud contribuirà notevolmente al progresso dei contenuti interattivi. Inoltre, spero che nelle aree di semiconduttori e intelligenza artificiale, sfruttare la tecnologia all’avanguardia di ciascuna azienda in un modo reciprocamente complementare porterà alla creazione di un nuovo valore per la società “.

Satya Nadella, CEO di Microsoft, riguardo alla partnership siglata con il colosso giapponese, ha aggiunto:Sony è sempre stata leader sia nell’intrattenimento che nella tecnologia e la collaborazione che abbiamo annunciato oggi si basa su questa storia di innovazione. La nostra partnership porta la potenza di Azure e Azure AI a Sony per offrire nuove esperienze di gioco e intrattenimento per i clienti.”

Maggiori dettagli sulla collaborazione tra le due multinazionali verranno svelati in futuro. Nel frattempo è facile ipotizzare che ad avere un ruolo importante nella decisione delle due aziende potrebbe essere stata l’entrata in scena di Google Stadia. Parliamo della piattaforma presentata dal colosso di Mountain View qualche mese fa che punta a rivoluzionare il mondo dell’intrattenimento videoludico. Non più console, ma una piattaforma di streaming basata sul cloud che consenta agli utenti di giocare dovunque attraverso qualsiasi dispositivo, grazie ad una connessione sufficientemente veloce.

Il cloud gaming rappresenta una innovazione che nei prossimi anni potrebbe cambiare radicalmente il modo in cui milioni di utenti si approcciano al mercato dei videogiochi. E in un contesto del genere non è difficile immagine che i due principali esponenti del settore, Sony e Microsoft, abbiano scelto di prepararsi a dovere per non rischiare di restare indietro. E quale migliore decisione se non quella di collaborare, condividendo le proprie competenze per dare vita a qualcosa di completamente nuovo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: