La classifica degli smartphone che mantengono un buon valore dell’usato nel tempo

Ormai da un pò di tempo siamo abituati al lancio di smartphone top di gamma con prezzi elevati che solo dopo poche settimane di commercializzazione perdono un buon 10%-20%, attestandosi a cifre molto più basse rispetto al prezzo del listino ufficiale della casa madre.

Quando si parla di svalutazione, ci riferiamo ai top di gamma che sopratutto nel mondo on-line evidenziano ribassi più marcati.

Infatti se i negozi fisici e le catene di elettronica di consumo mantengono per molto tempo i prezzi ufficiali Italiani, questo non accade nel mondo on-line dove vengono applicati alcuni “stratagemmi”, perfettamente leciti, che fanno scendere il prezzo, come la tecnica di comprare prodotti all’estero e rivenderli nel nostro mercato sfruttando fornitori e prezzi più concorrenziali con garanzia Europa.

Questa tecnica non è praticabile dal negozio fisico o dalle grandi catene di elettronica di consumo, considerando che i prodotti devono essere italiani, ma non solo, spesso è possibile rateizzare l’acquisto usufruendo di sconti sotto forma di buoni acquisto o di omaggi vari.

Ma dopo aver sborsato delle cifre enormi per uno smartphone top di gamma quali sono i modelli che mantengono buono il valore dell’usato?

Ora faremo una classifica rigorosamente in ordine alfabetico di questi smartphone:

1) Google Pixel/XL

2) HTC U11

3) Huawei Mate 7/8/9

4) iPhone 7/Plus e in generale tutti gli iPhone dal 5S in su

5) OnePlus 3 e OnePlus 3T

Se possedete uno di questi smartphone è come avere un “assegno circolare” in quanto se è tenuto bene lo potrete rivendere ad un ottimo prezzo rimettendoci poco rispetto al prezzo di acquisto.

Share

Commenti

commenti