Intel Security: lo spazio sarà la nuova frontiera del cyber-crimine

Raj_Samani_Intel_security

Il 2015 non è certo stato un anno positivo per la sicurezza informatica, a causa di un incremento notevole degli attacchi in diversi settori, che hanno causato non pochi problemi ad aziende in tutto il mondo, con perdite imponenti che hanno dimostrato quanto importante sia investire nella sicurezza delle aziende.

Il 2016, secondo le previsioni, potrebbe non essere da meno, ancora di più se si considera che, stando alle ultime rivelazioni di Intel Security, i pericoli potrebbero riguardare anche lo spazio, descritto in parte come la prossima frontiera dei cyber-criminali.

A confermarlo è stato Raj Samani, Chief Technical Office di Intel Security, nell’ultimo McAfee Labs Threat Predictions Report, che ha confermato come già nel 2015 alcuni gruppi di hacker esperti hanno raggiunto proprio lo spazio, e nello specifico i satelliti per nascondere le proprie attività.

L’uso sempre più ampio e diffuso dei satelliti in orbita bassa per le infrastrutture e le telecomunicazioni, nel 2016 secondo Intel Security, spingerà ad un ulteriore aumento degli attacchi rivolti allo spazio, mettendo a rischio la privacy e le comunicazioni di milioni di persone a causa della scarsa attenzione che negli ultimi anni è stata rivolta alla sicurezza in questo settore.

Un monito, quello di Intel Security, che vuole sottolineare la necessità per le aziende, di adottare misure di sicurezza adeguata per prepararsi alle sfide del futuro nell’ambito della sicurezza informatica.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: