Facebook: in arrivo un contatore per scoprire quanto tempo trascorriamo sul social network

Stiamo vivendo un’epoca in cui la tecnologia è parte integrante delle nostre vite e siamo ormai costantemente connessi alla rete con ogni genere di dispositivo. Questo può certamente portare dei benefici legati soprattutto ad un accesso più semplice e intuitivo ad ogni genere di informazione e per la gestione del lavoro. Ma al tempo stesso può nascondere un problema legato all’abuso di dispositivi mobili e social media che in alcuni casi influiscono sulla qualità della vita creando delle vere e proprie dipendenze.

Non è un caso se la dipendenza da social network sia ormai a tutti gli effetti considerata una patologia che, a prescindere dall’età, può riguardare chiunque trascorra troppo tempo a navigare sui social dedicando ore e ore della propria giornata a questa attività. Ed è proprio per aiutare gli utenti ad usare meglio il proprio tempo che anche Facebook ha deciso di lanciare uno strumento studiato per questo scopo. Si tratta di un contatore che permetterà di conoscere quanto tempo trascorriamo sul social network.

Che si tratti di leggere notizie, pubblicare post, condividere immagini e video o commentare messaggi scritti da altri, i social network e più nello specifico Facebook, può essere una enorme distrazione, portando gli utenti a sacrificare complessivamente ore della propria giornata per queste attività. D’ora in poi, tuttavia, sarà possibile conoscere nel dettaglio il tempo trascorso sulla piattaforma.

Facebook ha confermato l’implementazione, al momento nell’app ufficiale per dispositivi Android, di un nuovo strumento che consentirà di conoscere il tempo trascorso sul social network. Questo “contatore” permetterà di scoprire quanto tempo un utente ha trascorso su Facebook negli ultimi 7 giorni. E inoltre consentirà di impostare un limite. Se questo verrà superato si riceverà una notifica. Allo stesso modo sarà possibile impostare una serie di limitazioni legate alle notifiche, ad esempio per evitare di riceverne in modo da ridurre la tentazione di accedere nuovamente al social network.

E’ interessante notare come la natura di questa nuova funzione sia opposta all’attività svolta negli ultimi anni da Facebook, che attraverso l’implementazione di nuove funzioni ha cercato di offrire agli utenti nuovi strumenti per trascorrere sempre più tempo sul social network. Ma è anche vero che negli ultimi anni è cresciuto in maniera esponenziale il numero di persone che tende a trascorrere troppo tempo sui social, fino a creare una vera dipendenza.

Del resto anche Apple e Google hanno di recente annunciato qualcosa di simile nelle loro app, e allo stesso modo Instagram ha poco tempo aggiunto questa funzione per la sua community che ha da poco superato 1 miliardo di utenti attivi nel mondo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: