Facebook e la presunta censura sugli articoli sul clima

Il nuovo partner dei controlli di Facebook è collegato a un’impresa fondata da un conservatore di Fox News Host e che promuove abitualmente i dubbi sul clima.

Il gigante dei social media sta collaborando con CheckYourFact.com per fornire supervisione di terze parti delle notizie sulla sua piattaforma, Facebook ha annunciato la scorsa settimana che Check Your Fact è un’affiliata di The Daily Caller.

Gli scienziati e i difensori del clima temono che la nuova partnership significhi che gli articoli sul clima verranno minimizzati su Facebook.

Le storie sul clima pubblicate da The Daily Caller creano una falsa impressione sul livello di certezza del riscaldamento globale causato dall’uomo nel campo delle scienze del clima, ha affermato Susan Joy Hassol, direttrice del gruppo non profit di sensibilizzazione sul clima Climate Communication, che opera come progetto di l’Aspen Global Change Institute di Basalt, in Colorado. In particolare, The Daily Caller ha padroneggiato una forma di verità parziale che dice che non è tecnicamente sbagliato, ma non dà il quadro completo, ha detto.

 

Puoi davvero fuorviare le persone senza mentire apertamente, e in un modo che è più pericoloso“, ha detto. “Non puoi dimostrare il falso; non puoi dire che quello che hanno detto è impreciso, che è una bugia; non puoi dire nulla di tutto ciò. Quindi qualcuno dovrebbe dire che è vero – beh, non è vero perché non è tutta la verità.

 

Carlson ha co-fondato The Daily Caller con Neil Patel, ex capo consigliere politico del vicepresidente Dick Cheney. Molte delle sue storie sono prodotte dallo staff della Daily Caller News Foundation, che riceve finanziamenti dalla Charles Koch Foundation, nonché da una serie di altre basi conservatrici che finanziano gruppi che attaccano la scienza del clima.

 

Controlla che il tuo fatto sia interamente di proprietà di The Daily Caller e che il suo lavoro venga regolarmente promosso dall’organizzazione di notizie. Mentre è indipendente dal punto di vista editoriale e ha il suo personale, Check Your Fact riceve finanziamenti sia da The Daily Caller, sia dalla Daily Caller News Foundation, secondo la compagnia.

 

Joel Kaplan, vicepresidente di Facebook ed ex assistente della Casa Bianca al presidente George W. Bush, ha spinto la società a collaborare con The Daily Caller per circa un anno, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal l’anno scorso. Kaplan, che è un alleato della giustizia della Corte Suprema, Brett Kavanaugh, ha cercato cambiamenti su Facebook tra le lamentele di alcuni conservatori.

 

Controlla il tuo fatto è una delle sei organizzazioni che Facebook attualmente elenca come ispettori dei fatti negli Stati Uniti. Gli altri includono vincitori del Premio Pulitzer come Associated Press e PolitiFact. Tutti gli ispettori hanno superato un test di valutazione implementato dalla Rete internazionale di verifica dei fatti del Poynter Institute.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: