Facebook: “Downvote” è il tasto “Non mi piace” che si attende da anni?

Gli ultimi dati finanziari condivisi da Facebook qualche mese fa hanno confermato l’ulteriore crescita di quella che continua ad essere la piattaforma social più popolata al mondo, che conta ormai oltre 2 miliardi di utenti attivi ogni mese ed un fatturato che continua a salire, grazie alle entrate provenienti dalle pubblicità.

L’attività degli utenti sul social network continua ad essere il fulcro dell’esperienza Facebook, che introduce sempre nuove funzionalità per spingere i suoi utenti a trascorrere più tempo sulla piattaforma, soprattutto da dispositivi mobili. L’ultima novità scoperta di recente, e in parte, confermata dalla stessa società si riferisce ad un nuovo pulsante che il social network avrebbe deciso di testare, che potrebbe rivelarsi una sorta di “Non mi piace” che da anni gli utenti chiedono a gran voce, ma che fino ad ora non ha mai visto la luce.

La notizia ha iniziato a fare il giro del mondo quando alcuni utenti di Facebook, negli USA, hanno notato la comparsa del pulsante “Downvote” nel proprio News Feed. Questa opzione, in principio, è stata descritta come una opzione pensata per esprimere il proprio disaccordo con determinati contenuti condivisi sul social network.

Fino a questo momento, infatti, le uniche azioni a disposizione sono l’ormai celebre “Mi Piace” e le Reactions, che consentono di esprimere un’emozione ai contenuti e messaggi pubblicati su Facebook, scegliendo tra cinque diverse opzioni. Ma nonostante le richieste degli utenti un pulsante “Non mi piace” non è mai stato integrato. Qualche tempo fa era stato spiegato che, una soluzione del genere, non sarebbe mai stata implementata sul social network, essendo considerata come non necessaria ai fini dell’esperienza offerta dalla piattaforma.

E in effetti il nuovo pulsate Downvote, in fase di test solo con pochi utenti negli USA, sarebbe qualcosa di molto diverso. Secondo quanto riferito, si tratterebbe di una nuova opzione pensata per rendere più semplice la segnalazione di specifici contenuti condivisi online. Cliccando sul pulsante, infatti, è possibile fare una ulteriore scelta, segnalando se il contenuto appare offensivo, ingannevole o fuori contesto. L’opzione, inoltre, sarebbe disponibile solo per i commenti e non per le pagine di persone famose o gruppi.

Interrogata da TechCrunch al riguardo, Facebook ha chiarito che non si tratta dell’opzione “Non mi piace”, ma al momento è solo un metodo per raccogliere feedback dei commenti nelle pagine pubbliche del social network.

Share

Commenti

commenti