Facebook at Work: il social per aziende arriverà da ottobre

facebook_at_work

E’ da 12 anni che Facebook è entrato a far parte della vita di milioni di persone nel mondo, e oggi sono più di 1.7 miliardi gli utenti che utilizzano la piattaforma ogni mese, un numero che dimostra quanto la creazione di Mark Zuckerberg e soci abbia contribuito in maniera impressionante a connettere le persone nel mondo offrendo strumenti di comunicazione e condivisione immediati e coinvolgenti.

E’ da alcuni anni, però, che l’obiettivo di Facebook sembra essere quello di espandere costantemente la sua base di utenti, raggiungendo in particolar modo quell’ambiente business già dominato da altre piattaforme, riuscendo a ridurre le distrazioni e ottimizzando invece i rapporti tra colleghi di lavoro. Un progetto tutt’altro che semplice ma che nei piani della celebre piattaforma social prende il nome di Facebook at Work, considerata a tutti gli effetti la versione per aziende del popolare social network, che punta a entrare negli ambienti di lavoro a partire dal prossimo ottobre, almeno se le ultime rivelazioni verranno confermate ufficialmente.

E’ già da qualche tempo che si parla di Facebook at Work, e se inizialmente poteva sembrare solo frutto di indiscrezioni senza alcun fondamento, con il passare dei mesi e degli anni, la società guidata da Mark Zuckerberg ha confermato effettivamente la sua esistenza, nata dall’esigenza di offrire una valida alternativa per il mondo business di quello che continua ad essere il social network più usato al mondo. Quando si parla di Facebook, soprattutto in ambiente lavorativo, non è difficile scoprire come molti datori di lavoro vietino l’uso del social network durante l’orario lavorativo, tanto da bloccarne l’accesso sui pc aziendali, essendo visto più come una distrazione che una risorsa.

L’obiettivo di Facebook sarebbe proprio quello di modificare questa visione, per imporsi anche nel settore aziendale come uno strumento in grado di ottimizzare il lavoro dei dipendenti, raggiungendo un pubblico molto ampio e trasformandosi in una valida alternativa a piattaforme già note come Slack o Yammer. Il risultato sarebbe appunto Facebook at Work, una piattaforma che già nel corso degli ultimi mesi è stata testata con la collaborazione di molte realtà aziendali di successo. La versione aziendale di Facebook offrirebbe le stesse funzioni della piattaforma che tutti conosciamo, ma il suo compito sarebbe quello di spingere i colleghi di lavoro a comunicare e collaborare tra di loro, condividere istantaneamente progetti, semplificando l’organizzazione di riunioni e molto altro. L’accesso potrà essere effettuato con le stesse credenziali del proprio profilo normale, ma Facebook at Work fornisce un ambiente di lavoro completamente separato dal social network tradizionale, libero da pubblicità e distrazioni.

Il lancio di Facebook at Work, secondo le ultime rivelazioni, partirà ad ottobre, e la disponibilità potrebbe essere gratuita ma limitata in termini di funzionalità o con abbonamento per fornire l’accesso all’esperienza completa.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: