Casa EditriceProssime uscite: Il Segreto delle sette dame

Elettricità dalla strada, asfalto fotovoltaico che produce energia pulita

Il voto degli utenti
[Totale: 0 Media: 0]

street3

L’idea è di quelle fantastiche, ingegnose e banali al contempo. Sappiamo tutti quale è il colore che attrae maggiormente i raggi del sole, e quanto una superficie si riscalda e se investita da tale inondazione solare. Abbiamo migliaia di Km di strade che subiscono giornalmente stress da rotolamento dei pneumatici, e temperature estreme- siano esse minime oppure massime. Non sarebbe male cominciare a pensare come trarre guadagno in termini di energia (e non solo) da tutti questi reticoli .
Wattway è un sistema innovativo brevettato proveniente dalla Francia. Studiato e sviluppato da Colas la quale, dopo cinque anni di ricerche svolte da leader mondiale nelle infrastrutture per i  trasporti, e l’Istituto Nazionale INES di energia solare, ha sviluppato e realizzato un pannello solare, Combinando le tecniche di costruzione di strade con quelle della produzione fotovoltaica.

street1

Il sistema  Wattway fornisce elettricità, energia pulita e rinnovabile, pur consentendo la circolazione di qualsiasi veicolo. Si può  produrre energia elettrica senza invadere terreni agricoli e paesaggi naturali.

Si potrebbero disporre i pannelli fotovoltaici direttamente sulle strade. Le celle sono assemblate in pannelli e costruite su materiale sintetico multistrato che garantisce robustezza e al contempo aderenza per i pneumatici. Il materiale composito ha uno spessore di pochi millimetri. Consente di adattarsi alla dilatazione termica della carreggiata ed i carichi del veicolo, garantendo durata e sicurezza. La vita media di questi pannelli (da 20 mq l’uno) è stimata in vent’anni, il rendimento non è equivalente, ma leggermente al di sotto di un pannello solare ordinario. I motivi sono riconducibili al sistema di costruzione che prevede uno spessore maggiore per la sicurezza. In più,  nelle strade, alcune parti dei pannelli potrebbero esser parzialmente coperti. In ogni caso i tempi sono maturi per una riqualificazione dei sistemi di produzione di energia pulita, anche riutilizzabile nelle sede stessa (ad esempio per l’illuminazione stradale notturna).

Altra prerogativa di tale sistema è che la robustezza e qualità dei pannelli garantisce una durata tale che le strade non necessiterebbero di manutenzione, ne di ripavimentazione.  “Proporrei l’immediata realizzazione per le strade di Roma, sia per lo stato del manto stradale, ma anche per lo stato dell’illuminazione sottoposto al continuo furto del rame e ad una amministrazione che non provvede più alla manutenzione“. In Francia, questa cosa sta avendo ampia applicazione. Da noi, forse, tra una ventina d’anni…..

Solo 20 mq di superficie fotovoltaica sono sufficienti per dare energia ad un’abitazione, ma con 1 Km di manto autostradale “al silicio” si potrebbe produrre energia pulita

 

street

Commenti

commenti