EHang 184: a Dubai il primo drone autonomo per il trasporto passeggeri

Come è possibile sfruttare i progressi tecnologici per migliorare i sistemi di trasporto che funzionano nelle principali metropoli del mondo è un obiettivo che tante aziende continuano a perseguire, con l’obiettivo di dare vita a nuovi sistemi di trasporto in grado di combattere problemi come l’inquinamento ambientale, il traffico cittadino e le inutili perdite di tempo.

Una soluzione evidenziata in alcuni progetti in particolare, come quello evidenziato con Uber Elevate e le sue “auto volanti” ma anche Airbus, prevede di spostare il traffico non più solo nelle strade ma nei cieli delle città attraverso appositi veicoli. E rientra proprio nella medesima categoria di idee la soluzione studiata da un’azienda cinese che ha dato vita ad EHang 184, il primo drone autonomo per il trasporto di passeggeri che, a partire dai prossimi mesi, diventerà ufficialmente operativo partendo da Dubai.

E’ stato nel 2016 che EHang 184 è stato presentato come il primo drone pensato per il trasporto di passeggeri, e nei giorni scorsi è stato mostrato proprio in occasione del World Government Summit di Dubai. In quest’occasione Mattar Al Tayer, responsabile della Road and Transport Authority di Dubai, ha confermato che l’EHang 184 diventerà operativo nella città al massimo entro il mese di luglio. Quello mostrato durante il World Government Summit non è stato solo un prototipo, ma la versione finale di questo drone, e dopo una serie di test che hanno permesso all’autorità di testarne il funzionamento nei cieli di Dubai è stata siglata una collaborazione per fare in modo che il drone da trasporto possa diventare operativo a beneficio dei cittadini.

EHang 184, in sostanza, è un drone che di base ha un peso di 250Kg. Si tratta di un quadricottero che decolla in verticale è può trasportare al massimo un passeggero per volta. Il motore elettrico permette al velivolo di non inquinare, mentre l’autonomia è di 30 minuti, ma la ricarica avviene nell’arco di 1 o al massimo 2 ore. La velocità massima che può raggiungere è di 160KMh, ma la velocità di spostamento per la città di Dubai sarà fissata a 100KMh, permettendo di trasportare passeggeri che pesino al massimo 100Kg con un piccolo bagaglio.

EHang 184, come detto, è un drone dotato di un sistema di guida completamente autonomo, che permetterà al passeggero di utilizzare un display con la mappa della città per impostare la propria destinazione, ma per offrire una maggiore sicurezza è stata confermata l’integrazione di un sistema che attraverso reti 4G permetterà alla torre di controllo di prendere i comandi del drone per portare il passeggero al sicuro. EHang 184 verrà quindi utilizzato a Dubai a partire da luglio 2017, ma a questo punto non si esclude che in futuro non possa essere utilizzato anche in altre città del mondo.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: