Caricatore Solare Aukey, d’estate una “ciambella di salvataggio” per lo smartphone

In una spiaggia assolata, sotto l’ombrellone capita sempre più spesso (ahimè) di vedere persone intente a consultare il proprio profilo Instagram i Facebook, controllare la posta elettronica, whatsappare. Lo smartphone è uno strumento indispensabile come fotocamera, ma anche per effettuare pagamenti e anche… pensate, per telefonare.

Tante ore al mare può voler dire un grande dispendio di energia. Lo schermo, e i dati mobili consumano la batteria. Potrebbe capitare di arrivare all’ora di pranzo con il device semi-scarico. Ci sono due possibilità. La prima spegnerlo, godersi il mare, fare una bella passeggiata, fare il bagno o giocare a racchettoni o con chi ci accompagna. la seconda possibilità (che non esclude la prima) metterlo in carica, grazie ad una batteria portatile, un caricatore che ha una particolarità, è con  pannello solare in silicio. L’energia solare viene convertita in energia elettrica, accumulata nella batteria a polimeri di litio e contestualmente può essere rilasciata direttamente allo smartphone, o ad altro apparecchio collegato. Ho fatto l’esempio del prodotto che è di maggior utilizzo, ma la stessa Batteria può essere utilizzata per collegare fotocamere, lettori mp3, cuffie stereo Bluetooth, smartwatch, tablet.

Il prodotto di cui sto parlando oggi è un AUKEY più precisamente il PB-P23. Le specifiche tecniche ci parlano di una batteria di ben  16.000 mAh in grado di ricaricare diversi apparecchi contemporaneamente. Ha diverse tipologie d’uscita: Type A oppure la più nuova Type C. E’ presente anche un’uscita Quick Charge 3.0, ma va bene anche per le tipologie 1.0,2.0,3.0. (con una velocità ben superiore alla ricarica standard). Lo stato di carica viene evidenzaiato da quattro indicatori a Led. C’è poi una luce singola verde che indica quando l’accumulatore si sta caricando con la luce solare.

La bellezza e la funzionalità di un dispositivo del genere è che non si scarica e comunque può continuare a ricaricarsi quando non utilizzata. In assenza di sole, la ricarica può avvenire convenzionalmente attraverso una porta Usb sia Type C, ma anche Micro Usb, con un normale caricatore e svolge la sua funzione (anche se diventa un po’ ingombrante – egregiamente). Ma il valore forte di questo prodotto è la specificità della  ricarica solare (soprattutto in estate).

Mettere il caricabatteria (o accumulatore) sulla plancia dell’auto o sopra la cappelliera – in auto – può essere una scelta intelligente per potrlo far ricaricare o poterne utilizzare la carica. Attenzione però a non lasciarlo in aut quando non si è presente. Le batterie mal sopportano le temperature elevate che raggiungono gli abitacoli in estate e potrebbe esplodere.

Nel complesso il caricabatterie solare risulta di aspetto compatto, ben assemblato, con materiali solidi. Il design è semplice e funzionale e il  prezzo molto interessante (per funzionalità e capacità). E’ un prodotto “Green Friendly” che non consuma risorse energetiche, se non la luce solare. E’ ideale da trasportare (non troppo pesante) per i viaggi e comunque da  tenere in maniera che i raggi solari arrivino al pannello in silicio. Al resto pensa lui. Davvero un prodotto Smart.

Caricabatteria Portatile Solare PB-P23  – AUKEY

Specifiche:
Capacità: 16000mAh
Ingresso Micro-USB: 5V/2,4A
Ingresso USB-C: 5V/2,4A
Uscita USB type-A; type-C: 5V/3A
Uscita Quick Charge 3.0: 5V-6,5V/3A 6,5V-9V/2A 9V-12V/1,5A
Dimensioni: 16 x 7,5 x 2,3cm
Peso: 360g

Per acquistarlo su Amazon: https://www.amazon.it/AUKEY-Batteria-Portatile-16000mAh-Dispositivi/dp/B073VS54HX/ref=pd_rhf_ee_s_cr_simh_1_1/262-0083384-7894657?_encoding=UTF8&pd_rd_i=B073VS54HX&pd_rd_r=9a3a2e87-308c-412f-9294-bb7accf871b0&pd_rd_w=vFOLQ&pd_rd_wg=J78VF&pf_rd_p=fba8d698-50f2-43ec-8c3a-d307175d34d3&pf_rd_r=03V341QB86157EY0GHV3&psc=1&refRID=03V341QB86157EY0GHV3

 

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: