Serie A, termina la nona giornata con un pareggio senza reti tra Sassuolo e Sampdoria. Juve ancora in testa nonostante il pareggio casalingo con il Genoa

Si chiude con uno 0-0 tra due delle rivelazioni di questo inizio campionato di Serie A, il Sassuolo e la Sampdoria, la nona giornata di questa stagione, la prima dopo la recente sosta per le Nazionali. Giornata che vede ancora in testa la Juventus nonostante il pareggio casalingo dei bianconeri contro il Genoa per 1-1 (al vantaggio di Cristiano Ronaldo risponde Bessa, con Piatek a secco dopo essere andato a segno in tutti i match sinora disputati in campionato dal Grifone). Segue in seconda posizione il Napoli che vince per 3-0 in casa dell’Udinese e raggiunge i 21 punti, quattro in meno rispetto alla capolista Juve. In zona Champions troviamo anche un’Inter che si aggiudica la stracittadina contro il Milan grazie a una rete al 92° minuto di Mauro Icardi e una Lazio che espugna il Tardini di Parma per 2-0 negli ultimi minuti grazie alle reti di Immobile (su rigore) e Correa. Segue al quinto posto staccata di tre lunghezze la Sampdoria, seguita a 14 punti dal trio composto da Sassuolo, Roma e Fiorentina. I viola pareggiano contro il Cagliari in casa: timbrano il cartellino Veretout, che porta in vantaggio dal dischetto i ragazzi di Pioli, e Pavoletti che sigla il gol del pareggio sardo. La Roma invece perde a sorpresa in uno degli anticipi del sabato pomeriggio nella gara casalinga contro la meno quotata Spal: vantaggio dei ferraresi con un rigore di Petagna e raddoppio del centrale difensivo Kevin Bonifazi.

Finisce in pareggio con il risultato di 2-2 la sfida del Dall’Ara tra Bologna e Torino, con i granata che passano in doppio vantaggio con le reti di Iago e Baselli e poi subiscono la rimonta rossoblù targata Santander e Calabresi. Pari anche allo Stirpe di Frosinone nello scontro salvezza tra i gialloblù e l’Empoli: 3-3 il risultato finale, con doppietta di Ciofani (un gol su rigore) e autorete di Silvestre per i ciociari e reti dello stesso Silvestre, Zajc e Salih Uçan per i toscani. Infine, disastroso il debutto sulla panchina del Chievo dell’ex CT della Nazionale Italiana Gianpiero Ventura: i veronesi, ancora ultimi in classifica con la penalizzazione di un punto ancora da scontare, capitolano al Bentegodi (5-1 il risultato) di fronte a una super Atalanta trascinata da una tripletta di Ilicic. Le altre due marcature sono degli olandesi De Roon e Gosens.

Share

Commenti

commenti