Dove andare per un fine settimana in barca a vela

Grazie a un fine settimana in barca a vela chiunque ha la possibilità di soddisfare la propria voglia di mare, di sole, di libertà e di vento. Ma quali sono le destinazioni che meritano di essere prese in considerazione per un week-end all’insegna dell’avventura? A sud della Sardegna c’è l’isola di Carloforte, che mette a disposizione di tutti i velisti – provetti o inesperti – un ambiente naturale a cui è difficile resistere, complice la ricchezza della vegetazione che lo contraddistingue, mentre il colore blu delle acque del mare sembra essere quello di una cartolina. In acque toscane, invece, c’è il mare smeraldo del Giglio, mentre a Giannutri si può cogliere l’occasione di lasciarsi ammaliare da una colonia di gabbiani che lascia a bocca aperta.

Il Golfo di Gaeta

Il Golfo di Gaeta è un’altra zona che regala scenari da favola, con il giusto mix di quiete e movida che asseconda le esigenze di tutti e i gusti più diversi: che si opti per Ventotene o per Ponza, si ha comunque la certezza di non sbagliare, tenendo conto del fatto che la prima è più rilassante e tranquilla, mentre la seconda si rivela più vivace e animata. In entrambi i casi, però, si può veleggiare sulle acque limpide di un mare azzurro che pare dipinto con la tempera.

Le Isole Eolie

Nel caso in cui si sia indecisi sulla destinazione giusta, si possono trovare consigli utili e suggerimenti preziosi per le vacanze in barca a vela su Qualitysail.net. Così, si ha anche la chance di verificare gli itinerari per un viaggio alle Isole Eolie: l’arcipelago siciliano regala il massimo del relax a gruppi di amici, famiglie con bambini e viaggiatori solitari. Un bagno in una caletta o una cena a base di calamari ripieni ripagano le fatiche della quotidianità, così come la visione di una delle tante eruzioni del vulcano di Stromboli. Da Filicudi ad Alicudi, da Lipari a Salina, da Panarea a Vulcano, ognuna delle Eolie è sinonimo di bellezza. Non bisogna andare molto lontano per trovare le Egadi, sempre in Sicilia, i cui tratti di costa in molti casi sono addirittura ancora inesplorati: per fortuna tra Marettimo, Levanzo e Favignana la natura non è ancora sul punto di soccombere alle invasioni del turismo di massa.

Campania o Liguria?

Il nostro Paese è un vero e proprio tesoro per tutti i velisti, insomma: a Sud ci sono anche le isole di Procida, di Ischia e di Capri, che con i loro scorci entrati nel mito sono diventate delle vere e proprie icone del Mar Tirreno. Insomma, destinazioni classiche e che non passano mai di moda, proprio per questo motivo destinate a lasciare un segno indelebile nella memoria. Risalendo verso Nord, invece, non si può fare a meno di fermarsi presso le Cinque Terre, un’altra delle location italiane conosciute in tutto il mondo.

Non solo Italia

Ma chi l’ha detto che per un fine settimana in barca a vela ci si debba fermare entro i confini nazionali? La nostra fortuna è quella di avere la splendida Croazia a poche centinaia di chilometri di distanza. Le acque cristalline del Mar Adriatico bagnano una miriade di isole in cui la natura è incontaminata. D’altro canto, se si ha voglia di una soluzione più chic e improntata al lusso, non c’è niente di più appropriato della Costa Azzurra. E non è finita qui, perché un’altra alternativa da non lasciarsi sfuggire è quella di Malta, anche in questo caso a breve distanza dall’Italia.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: