Calcio, Serie A: il primo Boxing Day di sempre termina con un Inter-Napoli di fuoco. Decide Lautaro Martinez al 91°

Un Inter-Napoli infuocato chiude il primo Boxing Day della Serie A italiana di sempre, rappresentato dalla 18° giornata. Vincono i nerazzurri all’ultimo respiro con una rete al 91° minuto di Lautaro Martinez che fa esplodere San Siro: tanto rammarico in casa Napoli, soprattutto per la tripla occasione mancata pochissimi minuti prima con Handanovic e Asamoah (quest’ultimo sulla linea) che salvano il risultato. Non mancano le polemiche, dovute all’espulsione di Kalidou Koulibaly arrivata per proteste plateali nei confronti dell’arbitro Mazzoleni dopo un cartellino giallo al difensore senegalese. Secondo i compagni di squadra gli applausi ironici non erano però rivolti all’arbitro ma a quella fascia di pubblico di fede nerazzurra che gli ha rivolto ululati razzisti nel corso della partita. Partita terminata in rissa tra l’attaccante nerazzurro Keita Balde e Lorenzo Insigne: viene espulso l’italiano per aver reagito con schiaffi e calci alle provocazioni dell’attaccante interista. I nerazzurri si avvicinano al secondo posto ancora occupato dal Napoli, portandosi a cinque punti dai campani. Si allontana ancora di più la Juventus nonostante il pareggio per 2-2 a Bergamo contro l’Atalanta: vantaggio juventino su autorete di Djimsiti, pareggia la Dea con Duvan Zapata che poi sigla nel secondo tempo la sua doppietta personale, mentre fissa il risultato sul pareggio il solito Cristiano Ronaldo pochi minuti dopo la sua entrata in campo. Quarto posto per la Lazio che vince a Bologna nella sfida tra fratelli Inzaghi in panchina per 2-0: decidono Luiz Felipe e Lulic. Sempre più equilibrio tra il quinto e il dodicesimo posto, con otto squadre in quattro punti. A partire dalla Sampdoria sorprendentemente quinta, che termina la striscia di pareggi del Chievo dell’ex allenatore blucerchiato Di Carlo con un 2-0 che porta la firma di Quagliarella e Ramirez. I blucerchiati sorpassano il Milan che viene fermato dal Frosinone sullo 0-0.

Si avvicina al quinto posto la Roma, che sconfigge il Sassuolo in casa per 3-1 con un rigore del rientrante Perotti e le reti di Schick (che ha rischiato un clamoroso autogol pochi minuti prima, decretato “no goal” dalla goal line technology) e Zaniolo (gol da applausi per il giovane di scuola Inter, tra l’altro il primo in Serie A con la maglia giallorossa). Vittorie anche per Torino e Parma, con i granata che si sbarazzano dell’Empoli in un tranquillo 3-0 casalingo (reti di De Silvestri, Nkoulou e Iago Falque) e gli emiliani che espugnano il Franchi di Firenze con un gol nel recupero del primo tempo di Roberto Inglese. Vince per 1-0 grazie a un gol nel recupero del primo tempo anche il Cagliari nel match casalingo contro il Genoa (decisivo Diego Farias). Infine, termina con un pareggio senza reti lo scontro-salvezza tra la SPAL e l’Udinese.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: