Calcio, Modric vince l’edizione 2018 del Pallone d’Oro e rompe il duopolio Messi-Cristiano Ronaldo

Dopo dieci lunghi anni, il duopolio Messi-Cristiano Ronaldo è stato abbattuto: a vincere l’edizione 2018 del Pallone d’Oro è il centrocampista del Real Madrid e della Nazionale croata Luka Modric. Era dal 2007, anno della vittoria di Kakà, che un giocatore al di fuori di Messi e CR7 non vinceva il prestigioso premio di France Football. Un Pallone d’Oro meritato soprattutto per le sue prestazioni nel corso del Mondiale di Russia, che hanno trascinato per la prima volta nella storia la Croazia in finale di Coppa del Mondo fino alla sconfitta contro la Francia nella finale di Mosca. Sconfitta che però non ha impedito a Modric di aggiudicarsi la palma di miglior giocatore del torneo. Secondo classificato nella graduatoria del Pallone d’Oro è il già citato Cristiano Ronaldo, fino al suo approdo alla Juventus compagno di squadra di Modric (non scordiamoci che anche nel 2017-18 ha vinto una Champions League da protagonista assoluto, così come anche il croato): è il più alto tra i tre calciatori militanti in Serie A nel corso dell’anno solare (gli altri due sono il compagno di squadra di Ronaldo Mandzukic e l’ex portiere della Roma Alisson, attualmente al Liverpool entrambi a pari punti al venticinquesimo posto insieme ad un altro portiere, Jan Oblak dell’Atletico Madrid). Il gradino più basso del podio va invece ad Antoine Griezmann dell’Atletico Madrid, il migliore tra i 23 Campioni del Mondo della Francia in classifica. Griezmann è in buona compagnia, essendo tra i 30 finalisti altri cinque compagni di Nazionale nella spedizione in terra russa: Mbappé (quarto), Varane (settimo e miglior difensore della graduatoria), Kanté (undicesimo), Pogba (quindicesimo) e Lloris (all’ultimo posto insieme a Isco a quota zero punti). Più Benzema che invece non ha preso parte al Mondiale, diciassettesimo classificato insieme a Bale. Solo quinto invece Leo Messi, unico argentino tra i 30 insieme al “Kun” Aguero, sedicesimo classificato. Miglior portiere Courtois, quattordicesimo classificato.

Se i giocatori attualmente in Serie A tra i 30 finalisti sono solo due (Ronaldo e Mandzukic), c’è da aggiungere che nella lista figurano tante vecchie conoscenze del nostro campionato: dai già citati Alisson e Pogba a Mohamed Salah e il Matador Edinson Cavani. Nella graduatoria delle squadre più rappresentate nella lista dei finalisti del Pallone d’Oro domina il Real Madrid con nove giocatori (se comprendiamo anche Cristiano Ronaldo dieci), seguito dai vice-campioni d’Europa del Liverpool a quattro. Il campionato più rappresentato è invece la Liga spagnola, con metà dei partecipanti sotto contratto con una squadra di tale serie (ben 15!) divisi tra Real, Barcellona e Atletico Madrid, seguito dalla Premier League con 11 giocatori: due divisioni che lasciano le briciole agli altri due campionati, la Serie A e la Ligue 1, entrambe a due giocatori attualmente in esse militanti. Per la prima volta dopo anni, Germania non pervenuta tra i grandi campionati.

Share

Commenti

commenti