Calcio, Champions League: la Juve vince in 10 contro 11 a Valencia, la Roma cade al Bernabeu sotto i colpi del Real

La sfida parallela di Champions League tra Italia e Spagna finisce 1-1, con un’italiana vincente (la Juventus contro il Valencia) e una spagnola vincente (il Real Madrid contro la Roma). La Juve espugna il Mestalla per 2-0 con una doppietta su rigore di Pjanic e vince in inferiorità numerica per la contestata espulsione di Cristiano Ronaldo al debutto in Champions con i bianconeri (un CR7 che esce dal campo in lacrime dopo l’espulsione), arrivata dopo che il pluri-Pallone d’oro ha preso per i capelli il difensore colombiano del Valencia Murillo dopo un contatto a centro area tra i due. Da segnalare anche un rigore sbagliato da Parejo del Valencia al 95° minuto (poteva essere il gol della bandiera per gli spagnoli). La Roma invece perde sotto i colpi dei campioni d’Europa del Real Madrid per 3-0: a segno Isco su punizione, Bale e Mariano Diaz che chiude la partita nel recupero del secondo tempo. Per la Roma molto bene Olsen, autore di diverse parate che hanno reso il punteggio meno rotondo in favore del Real. Con lo stesso punteggio vince anche il Manchester United di Mourinho sullo Young Boys (entrambe nel Girone H di cui anche la Juve fa parte): timbrano il cartellino i francesi Martial e, per due volte (di cui una dal dischetto), Pogba. Pareggio invece nell’altra gara valida per la prima giornata del girone di Roma e Real, il G: termina 2-2 tra Viktoria Plzen e CSKA Mosca, con i cechi che chiudono il primo tempo in doppio vantaggio per poi farsi rimontare di due gol nella seconda frazione di gioco, di cui il decisivo rigore siglato al 95° da Nikola Vlasic.

Negli altri campi, a sorpresa il Lione sconfigge il Manchester City all’Etihad Stadium per 2-1: il match si decide nel primo tempo con le reti dei due gioielli del club transalpino Cornet e Fekir. Inutile la rete di Bernardo Silva al 67° che per i Citizens accorcia le distanze. Sempre nel Girone F, nel pomeriggio l’Hoffenheim pareggia per 2-2 contro lo Shakhtar Donetsk. L’altra partita disputatasi nel pomeriggio è stata quella tra Ajax e AEK Atene, con gli olandesi vittoriosi con un punteggio di 3-0, con il Bayern (anch’esso facente parte del Girone E) che risponde in serata vincendo a Lisbona contro il Benfica per 2-0 (Lewandowski e il portoghese Renato Sanches – prodotto del vivaio proprio del Benfica – i marcatori).

 

Domani in campo l’Europa League: il Milan sarà impegnato in Lussemburgo per affrontare alle 21 il Dudelange, mentre la Lazio ospiterà nel pomeriggio i ciprioti dell’Apollon Limassol.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: