Sicuri sia influenza? Impariamo a riconoscere i sintomi

influenzaAl primo starnuto con un po’ di febbre si è già convinti di averla presa, la tanto temuta influenza stagionale. Ma nella maggior parte dei casi attuali si tratta di altre sindromi causate da virus differenti, e se i problemi sono arrivati all’intestino altro non è stato che un virus gastrointestinale.

Insomma lei, la vera influenza, deve ancora arrivare mostrandosi al meglio a metà febbraio, quando saranno attesi più casi. Se si tratta di influenza poi dobbiamo avere almeno:

  • brusco rialzo di temperatura oltre i 38 gradi
  • almeno un sintomo respiratorio (naso “chiuso” o che “cola”, mal di gola, tosse)
  • un sintomo tra: mal di testa, dolori muscolari, dolori articolari, stanchezza

L’influenza vera e propria insomma non è così facile da avere e ci colpisce circa una decina di volte nella vita, anche se siamo stati convinti di averla presa ogni anno da sempre!

Si registrano molti casi in queste ultime settimane, con 60 casi veramente gravi: il picco infatti da sempre avviene tra gennaio e febbraio, fatta eccezione per l’H1N1 che arrivò con il caldo giugno per durare ancora qualche tempo successivamente il picco.

Il virus che si aspetta fa sempre parte dell’A-H1N1 (il 71% dei casi) ma conoscendolo sarà più facile debellarlo ed è compreso nei vaccini antinfluenzali.

A proposito del vaccino bisogna ricordarsi che  il tempo di azione per esserne protetti è di 10 giorni… insomma, fatevi due conti… se fate parte delle categorie a rischio, parlatene con il vostro medico curante il prima possibile.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: