Scienza sotto le lenzuola: gli 8 effetti del sesso sul cervello

sessoSesso al pari di cocaina, caffeina, nicotina e cioccolato agendo come le droghe sugli stessi circuiti cerebrali. Può essere calmante, antidepressivi e antidolorifico, ma allo stesso tempo può apportare attacchi di depressione e amnesie transitorie. Nell’uomo poi, inutile dirlo, ha anche effetti soporiferi.

Il Time ha passato in rassegna gli 8 effetti del sesso sul cervello, vediamoli insieme nel dettaglio in base alle scoperte fatte fino ad ora.

1) SESSO = DROGA. Anche la scienza lo dice, fare sesso fa stare bene e proprio per questo nella vita si fa tanta ricerca del giusto partner. Il piacere dell’atto sessuale è particolarmente legato al rilascio di dopamina, il neurotrasmettitore che attiva nel cervello i centri della ricompensa ed è coinvolto nella dipendenza da alcune sostanze o droghe.

2) SESSO = ANTIDEPRESSIVO. Seguendo i risultati di uno studio del 2002 condotto su 300 donne, si è visto come i rapporti sessuali senza utilizzo di preservativo portavano maggior beneficio contro la depressione alle donne, rispetto a chi li utilizzava. probabilmente la causa va ricercata nelle sostanze contenute nel liquido seminale, come estrogeni e prostaglandine che probabilmente contengono proprietà antidepressive. Ovviamente gli scienziati consigliano di utilizzare questi risultati solo all’interno di coppie consolidate perché: “Ci sono altri modi per migliorare l’umore, ma nessun’altro per evitare malattie sessualmente trasmesse”.

3) SESSO e DEPRESSIONE. Antidepressivo sì ma in alcuni casi può portare anche il risultato opposto. Si chiama disforia postcoitale, e porta a una sensazione di tristezza subito topo il rapporto.

4) SESSO = ANTIDOLORIFICO. Se siete soliti utilizzare la scusa del malditesta, fate attenzione perché a quanto pare il sesso funziona proprio come antidolorifico. Uno studio tedesco attesta infatti che il 60% dei partecipanti all’indagine, che soffriva di emicrania e il 30% di chi aveva cefalee a grappolo, a seguito di un rapporto sessuale riportavano una remissione totale o parziale del dolore. In altre ricerche poi si è visto come stimolare il Punto G (tutto sta a trovarlo) aumenti la soglia del dolore. Qui i benefici verrebbero rilasciati dall’ossitocina.

5) SESSO e MEMORIA. Il sesso vigoroso, così come stress, dolore, lesioni minori alla testa, tuffi nell’acqua ghiacciata o bollente, può portare a perdita di memoria come amnesia globale transitoria. Questa fase dura da pochi minuti ad alcune ore e si ha sia l’impossibilità di ricordare eventi recenti ma anche di poter poi ricordare i nuovi ricordi di questi momenti. Una via transitoria che passa senza conseguenze.

6) SESSO = MEMORIA. Dopo aver studiato dei roditori in gabbia, si è visto che però il sesso migliora la memoria. Bisogna però trasferire le stesse ricerche sugli uomini. Provare non costa nulla!

7) SESSO = meno STRESS. Altri studi sui topi hanno dimostrato che gli animali che facevano sesso per più giorni sono risultati meno stressati. A quanto pare gli stessi risultati ci sarebbero anche sugli uomini. Sembra che dopo un rapporto sessuale ci sia in noi maggiore sicurezza nelle situazioni di maggiore tensione emotiva come parlare in pubblico.

8)SESSO = SONNO. Dopo un rapporto sessuale, un bel sonno ci sta tutto. A quanto pare infatti il sonno è proprio una sua conseguenza anche se capita più nell’uomo che nella donna. Questo effetto sembra collegato proprio al rapporto tra eiaculazione e corteccia prefrontale, che dopo aver raggiunto l’acme del piacere sembra spegnersi.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: