Quanto spesso vanno cambiate le lenzuola e perchè.

Con le temperature che si abbassano drasticamente è già arrivato come consuetudine il periodo dell’influenza, che ha già colpito migliaia di persone in Italia, ed è evidente come anche in questo periodo sia necessario dedicare del tempo alla propria salute, prestando la dovuta attenzione all’alimentazione seguendo una dieta adeguata che possa aiutare persino a prevenire malanni di stagione.

Un aspetto che deve essere considerato per essere certi di mantenersi in salute passa inevitabilmente anche attraverso la pulizia all’interno delle nostre case, essendo microbi e in generale la sporcizia uno dei fattori che potrebbero aumentare il rischio di ammalarsi. Appare quindi molto interessante quanto rivelato di recente da un microbiologo della New York University, che spiega quanto importante possa essere cambiare spesso le lenzuola al letto.

Cambiare lenzuola e federe del letto è qualcosa che tutti fanno, ma in pochi sanno quanto possa essere importante farlo con una certa regolarità per evitare che si formino microbi e funghi potenzialmente dannosi per la salute, abbastanza da contribuire all’insorgere di altre patologie, allergie comprese. La conferma arriva dalle dichiarazioni rilasciate da Philip Tierno, microbiologo della New York University a Business Insider.

Il tempo trascorso a letto è molto importante e non è difficile crederlo considerando che ci trascorriamo circa un terzo della nostra vita. A questo si aggiunge il fatto che, annualmente, gli esseri umani producono circa 26 litri di sudore durante il riposo notturno, che si aggiungono ad altri fattori come starnuti, colpi di tosse e secrezioni anali e vaginali. Questo fattori contribuiscono, infatti, alla creazione di un ambiente perfetto per la proliferazione di microbi e funghi di ogni genere che si nascondono tra le pieghe delle lenzuola mettendo a rischio la nostra salute.

Non si devono dimenticare, inoltre, gli agenti esterni che contribuiscono ad aumentare i microbi potenzialmente dannosi, dagli acari della polvere ai peli di animale al polline, che si depositano sui nostri letti. E’ per questo che, secondo il microbiologo, la scelta migliore sia quella di cambiare le lenzuola almeno una volta a settimana per evitare problemi di salute. Allo stesso modo, oltre a federe e lenzuola, è consigliato cambiare ogni settimana ciò che si indossa durante la notte, che si tratti di pigiama o camicia da notte.

Un esempio di quanto appena affermato è uno studio condotto di recente che, dopo aver analizzato dei cuscini usati, a distanza di un anno e mezzo, ha scoperto la presenza di almeno 17 tipi di funghi.

Commenti

commenti