Obesità: un cerotto brucia grassi per dire no ai chili di troppo

Per molte persone i chili di troppo vengono considerati quasi solo come un problema estetico che deve essere affrontato per questioni di immagine, ma come più volte abbiamo sottolineato si tratta di un argomento molto importante perché strettamente legato alla salute. Patologie come l’obesità possono avere conseguenze dannose per la salute che contribuiscono all’insorgenza di altre patologie, ad esempio cardiovascolari ma non solo.

Seguire una dieta adeguata è fondamentale per mantenersi in forma, ma quando si parla di obesità può essere necessario affidarsi anche a delle soluzioni in grado di ridurre il peso e la quantità di grasso in eccesso. E’ per questo che appare molto interessante l’ultima creazione presentata da un team di ricercatori di due università statunitensi, che hanno creato uno speciale cerotto brucia-grassi.

Sovrappeso e obesità sono ormai considerati un problema allarmante per la salute pubblica globale, proprio a causa delle conseguenze che i chili in eccesso possono avere sul lungo termine. La situazione è tutt’altro che sottovalutabile, considerando che ogni anno sono milioni le persone che perdono la vita per patologie correlate al peso. Ecco quindi che la novità presentata da un team di ricercatori provenienti dal Columbia University Medical Center e dalla University of North Carolina, potrebbe in futuro rivelarsi un’arma in più contro i chili di troppo.

I dati pubblicati sulla rivista ACS Nano, provengono da uno studio condotto su topi dai ricercatori, che ha portato alla creazione di un cerotto in grado di bruciare i grassi. Entrando nello specifico, questo cerotto sarebbe in grado di trasformare il grasso adiposo bianco, che generalmente si concentra nella pancia, in grasso adiposo bruno, in grado di regolare il metabolismo bruciando calorie e, quindi, grasso corporeo.

Il cerotto è dotato di piccoli aghi attraverso i quali i medicinali vengono somministrati in piccole particelle con diametri di 250 milionesimi di millimetro. Quando il cerotto viene applicato sulla zona da trattare, gli aghi somministrano lentamente i medicinali che trasformano il grasso adiposo bianco in bruno, facilitando la perdita di peso. I ricercatori spiegano che medicinali del genere esistono già ma quando somministrati coinvolgono tutto il corpo, con possibili effetti collaterali. Questo cerotto, invece, è in grado di trattare le zone specifiche, limitando i rischi per la salute.

I test sono stati effettuati su topi, cambiando il cerotto ogni tre giorni per un periodo di 30 giorni. Al termine della sperimentazione, il tessuto adiposo si è ridotto del 20%. In futuro i ricercatori sperano di poter testare la propria creazione sugli esseri umani.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: