Noi, siamo i ragazzi di oggi, noi… più obesi e a rischio di malattie sessualmente trasmissibili

“Noi, ragazzi di oggi, noi
Con tutto il mondo davanti a noi
Viviamo nel sogno di poi
Noi, siamo diversi ma tutti uguali”

Così cantava Luis Miguel qualche decennio fa raccontando in musica quello che rappresentava la gioventù a quel tempo. Dopo 24 anni ecco che ci troviamo a fare i conti con una nuova generazione che cambia in modo repentino ma con quali diversità dal tempo di questa famosa canzone? Di sicuro fumano meno e continuano a bere troppo. Spesso si tratta di adolescenti obesi e sempre con più possibilità di contrarre malattie sessualmente trasmissibili. Rispetto a 25 anni fa sono ben 250 milioni di teenager e giovani in più ad essere a rischio. Una fotografia di un cambiamento durato 25 anni, dal 1990 al 2016 quella che ci rimanda il rapporto della rivista Lancet sullo stato di salute degli adolescenti.

L’indagine su 195 Paesi

Sono stati monitorati 195 Paesi dalla Lancet Commission on adolescent health and wellbeingin attraverso l’andamento di 12 indicatori di benessere: dall’istruzione al tabagismo e l’alcolismo, dai matrimoni precoci alla povertà, dall’attività fisica alle abitudini sessuali. Con le nascite in aumento nel Paesi a basso e medio reddito, il numero degli adolescenti è aumentato vertiginosamente arrivando nel 2016 a toccare 1,8 miliardi, il numero più alto in assoluto. Se in alcune realtà mondiali le condizioni di salute nel complesso sono migliorate bisogna notare come invece a livello globale la situazione sia caduta a picco. 250 milioni di giovani in più rispetto al 1990 si trovano nei Paesi più poveri esposti a rischi di varia entità, dalle malattie infettive alla denutrizione, contatto anche la violenza e le lesioni.

La principale minaccia resta quella delle malattie non trasmissibili. Ai primi posti proprio l’obesità che nel 2016 colpiva un ragazzo su cinque nel mondo. Si tratta di 324 milioni nel 2016 rispetto ai 147 milioni nel 1990.

Il tutto ad aggiungersi alla malnutrizione e ai problemi di genere ancora molto forti nei Paesi più poveri così come anche la realtà delle Spose Bambine.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: