McDonald’s in Europa? Tutta un’altra storia. Mangiamo sicuri

99Qualche giorno fa vi abbiamo parlato delle patatine vendute nei ristoranti americani McDonald’s. Come avevamo già anticipato in Italia fortunatamente le cose non vanno nello stesso modo e a confermarcelo è proprio l’Azienda che ha tenuto a inviarci delle precisazioni proprio su come funziona in Europa, chiedendone pubblicazione.

In una nota, che riportiamo di seguito, ci informano che fortunatamente in Italia ed in Europa, i protocolli seguiti per la preparazione delle patatine fritte, sbucciate, tagliate, precotte, congelate e inviate presso i fast food, sono completamente differenti  da quelli seguiti negli Stati Uniti.

Siamo felici di potervi  dare tali dettagli a noi trasmessi.  Ci farebbe molto piacere – a questo punto – poterne seguire, dal vivo, al fine di sfatare per sempre le continue accuse su carni e fritti, il processo produttivo, così da poter esserne testimoni, e raccontarvi ciò che succede all’interno delle aziende che lavorano per tale Catena di Ristorazione.

Sicuri di aver reso un servizio in piena trasparenza e disponibilità, salutiamo e rinviamo a prossime nostre pubblicazioni, sull’argomento.

Nota dell’ Ufficio stampa della McDonald’s Italia

Le nostre patatine provengono da patate intere; utilizziamo principalmente varietà di patate a pasta bianca, che hanno la consistenza ottimale per poi essere fritte e sono caratterizzate da tuberi allungati, perfetti per assumere la forma a bastoncino.

In aggiunta, la ricetta prevede destrosio, ovvero zucchero, e  difosfato disodico, uno stabilizzante che ha semplicemente il compito di evitare che le patate si scuriscano.

Durante la lavorazione, le patate vengono pre-fritte in un olio vegetale non idrogenato formato da olio di girasole e olio di colza al quale viene aggiunto un antischiumante (E900), e poi surgelate.

Le patate arrivano così nei nostri ristoranti già tagliate e surgelate in comodi sacchetti, pronte per essere fritte in olio vegetale.

L’olio, formato da oli non idrogenati di girasole e di colza, viene costantemente ripulito da eventuali residui e filtrato ogni giorno.

Un sistema computerizzato consente di monitorarne la qualità e verificarne il grado di usura in modo da cambiarlo tutte le volte che un apposito strumento elettronico chiamato testo, che rileva la presenza di sostanze polari, ce ne segnala la necessità.

Ogni volta che lo cambiamo, lo facciamo totalmente.

Una volta fritte, vengono servite entro sette minuti di modo da offrirle sempre calde e al massimo delle loro proprietà organolettiche.

Le patatine di McDonald’s sono quindi un alimento vegetariano e non contengono glutine.

 

French Fries

mac fries
Fried potatoes and deep frozen
Potatoes, vegetable oil (sunflower, rapeseed), dextrose, stabilizer: disodium diphosphate
Frying oil Vegetable oil (sunflower, rapeseed), antifoam (e900)

Iodized salt

Iodized salt recrystallized.

 

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: