Giornata Mondiale della Vista: cresce il numero di miopi in Italia, sempre più giovanissimi

L’11 ottobre si celebre la Giornata Mondiale della Vista, una giornata scelta per sensibilizzare le persone su un bene prezioso come la vista, spesso e volentieri dato per scontato, e sulle cattive abitudini che possono contribuire a comprometterla, in particolare nei bambini e adolescenti che si rivelano sempre più esposti al pericolo di compromettere la salute degli occhi.

A preoccupare sono alcuni dati evidenziati dalla Società Oftalmologica Italiana, che confermano come i problemi di vista siano sempre più diffusi anche in Italia, coinvolgendo sempre più le nuove generazioni. In particolare sarebbero 15 milioni le persone affette da miopia nel nostro paese, e questo problema è in costante aumento soprattutto tra i giovanissimi. Nello specifico almeno 2 su 10 sarebbero i 15enni affetti da miopia. Ma prendendo in considerazione alcuni studi epidemiologici a livello europeo, emergono dati tutt’altro che rassicuranti che mostrano una prevalenza del 12% di miopi all’età di 9 anni, dato che aumenta al 18% per i 15enni europei e fino al 24% in età adulta.

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, nel mondo sono 217 milioni gli ipovedenti e 36 milioni i ciechi, per un totale di 253 milioni di disabili visivi. Un dato che secondo un recente studio australiano, tenderà a crescere in maniera esponenziale portando entro il 2050 la metà  della popolazione mondiale a soffrire di miopia.

Tra le cause di questo aumento dei problemi visivi dei più giovani, c’è purtroppo l’eccessiva quantità di tempo trascorsa al chiuso o davanti allo schermo di un PC o dello smartphone. Ed è in questi casi che la prevenzione svolge un ruolo fondamentale. E’ per questo che secondo Grazia Pertile, a capo dell’Unità Operativa di Oculistica dell’Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negar, in caso di miopia acquisita, è consigliabile far trascorrere ai bambini almeno 1 ora al giorno all’aria aperta per abituarli ad usare anche la visione periferica, e inoltre ricordare di usare sempre libri, pc, tablet e telefono ad una distanza superiore a 30cm dagli occhi.

In occasione della Giornata Mondiale della Vista che si celebrerà l’11 ottobre, IAPB Italia Onlus (Agenzia Internazionale per la Prevenzione della cecità), in collaborazione con la Società Oftalmologica Italiana, effettueranno 15.000 visite gratuite attraverso ambulatori e unità mobili, per sensibilizzare le persone sull’importanza della prevenzione, effettuando visite oculistiche che potrebbero portare alla diagnosi di malattie oculari aiutando a prevenire o ritardarne l’avanzamento.

Share

Commenti

commenti