#Dieta lampo dopo le feste, per tornare in forma e difenderci dall’influenza

Niente da fare e anche quest’anno nonostante i buoni propositi, non abbiamo resistito a panettoni, pandori farciti, cenoni e veglioni a go-go. Il risultato? Beh è abbastanza evidente e molti regali ricevuti, insieme ai vecchi jeans di prima delle feste ci vanno un po’ stretti. La Coldiretti ci vene in aiuto stilando una lista di cibi da consumare sia per perdere peso che per difenderci dall’influenza che si sta avvicinando al suo picco stagionale.

Secondo quanto stimato le vacanze ci lasciano con circa due chili in più per aver consumato una media di 15 mila calorie: abbiamo fatto fuori 70 milioni di chili tra pandori e panettoni, 68 milioni di bottiglie di spumante, tonnellate di pasta, 6,5 milioni di chili tra cotechini e zamponi e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo vicino ai 4,5 miliardi di euro, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno.

Insomma una tragedia che torva le sue colpe nella somma di cibi calorici e alcolici con tanto di sospensione di attività fisica e maggiore sedentarietà. Secondo la Coldiretti ora il 47% degli italiani attenti alla propria forma fisica è alla ricerca di una dieta per rimettersi in forma.

Per aiutarci nel recupero della forma perfetta la Coldiretti ha stilato una lista dei prodotti con proprietà terapeutiche e nutrizionali necessarie per disintossicare l’organismo. Inizia dicendo che tra la frutta da non dimenticare ci sono arance, mele, pere e kiwi mentre per quanto riguarda le verdure quelle particolarmente indicate sono spinaci, cicoria, radicchio, zucche e zucchine, insalata, finocchi e carote.

Aggiunge la Coldiretti che tutte le insalate e le verdure vanno condite con olio d’oliva, ricco di tocoferolo, un antiossidante che combatte l’invecchiamento dell’organismo e favorisce l’eliminazione delle scorie metaboliche, e abbondante succo di limone che purifica l’organismo dalle tossine, fluidifica e pulisce il sangue.

Per andare a difendere l’organismo da influenze e mali di stagione, via libera al consumo di arance che sono una notevole fonte di vitamina C che migliora il sistema immunitario. Sì alle mele che hanno  un modesto apporto calorico e sono ricche di potassio e poco sodio.

Largo consumo come dicevamo in precedenza di verdura a foglie verde scuro come spinaci e cicoria poiché  contiene acido folico, gruppo vitamine B. Da non scordare l’insalata che ha un alto potere saziante con un apporto calorico limitato ma allo stesso tempo ci fornisce vitamine, calcio, fosforo e potassio.

Per smaltire il sovraccarico di cibo diamo spazio ai legumi (fagioli, ceci, piselli e lenticchie) ricchi di ferro e di fibre. La Coldiretti ci ricorda che sono anche una ricca fonte di carboidrati a lento assorbimento, utili per energia e combattere il freddo.

 

 

Share

Commenti

commenti