Contro la cellulite? Il valido rimedio della nonna con il bagno di sale che funziona veramente

Siamo sempre pronti a criticare i cosiddetti rimedi della nonna, spesso ritenuti inefficaci e privi di reale fondamento. Eppure nel caso della cellulite dobbiamo ricrederci perché il “Bagno di sale” è un antico trattamento a bassissimo costo – pensiamo a quanto dobbiamo pagare le creme per questo antipatico inestetismo… –  in grado veramente di drenare, rimodellare, disintossicare e sgonfiare.

La premessa comunque è sempre la stessa, non possiamo combattere la cellulite continuando ad avere una alimentazione scorretta e senza voler fare attività fisica. Tornando al nostro bagni di sale, ricordiamo che fare il bagno è di per sé un atto rilassante che a fine giornata ci può davvero rimettere al mondo. Se poi a fine bagno ci aggiungiamo il sale, ecco che aggiungiamo anche un valore salutare ed anche a basso costo contro buccia d’arancia e ritenzione idrica. Attenzione però perché non tutti i sali vanno bene: il migliore è quello integrale che già molti di noi utilizzano comunemente in cucina con il fatidico sale rosa dell’Himalaya (dalla dubbia provenienza ma gli effetti a quanto pare sono comunque reali). Non meno efficace anche il sale del Mar Morto, che possiede un’alta concentrazione di calcio e magnesio, capace di drenare e asciugare i cuscinetti adiposi, ma anche il sale di Cervia. In mancanza di questi particolari sali, va bene anche ikl classico iodato che utilizziamo per cucinare grazie alle sue azioni sgonfianti.

Prepariamo la vasca

Per dare il via alla nostra coccola di benessere anti cellulite prepariamo una vasca con acqua calda a circa 38° per permettere ai sali di sciogliersi adeguatamente. All’interno versiamo mezzo chilo di sale e immergiamoci. Per dare un maggiore effetto drenante possiamo ricorrere agli oli essenziali come quello al rosmarino, al pistacchio e al ginepro (5 gocce). Per un maggiore effetto anti cellulite aggiungiamo oli base di cumarine, limone, bergamotto da sciogliere in cucchiaio di latte. Ne bastano in questo caso due gocce.

A questo punto dobbiamo prenderci almeno 20 minuti di relax in acqua!

Share

Commenti

commenti