Calvizie: è italiana la nuova terapia per la ricrescita dei capelli sperimentata con successo

Esistono tantissime terapie e cure sensazionali che promettono la ricrescita dei capelli in quei soggetti colpiti da calvizie, una condizione che riguarda soprattutto gli uomini, ma anche le donne, che provoca la caduta inarrestabile dei capelli. C’è chi, in una situazione del genere, riesce a farsene una ragione e chi, invece, sperimenta ogni genere di cura per trovare una soluzione al problema, spesso senza riuscirci.

Ebbene, alla lunga lista di terapie già esistenti, una nuova soluzione arriva da un team di ricercatori italiani che di recente hanno messo a punto una nuova terapia, contro la calvizie, che ha ottenuto risultati piuttosto positivi durante la fase di sperimentazione, offrendo finalmente una speranza a tutte le persone che vogliono riappropriarsi della propria capigliatura senza doversi sottoporre ad un intervento chirurgico.

Si tratta di una terapia tutta italiana, messa a punto da un team di ricercatori guidati dal professor Giovanni Schiavone e realizzata dall’Unità di medicina rigenerativa dell‘Istituto dermopatico dell’Immacolata di Roma. La ricerca alla base della terapia contro la calvizie è stata pubblicata sulla rivista Dermatologic Surgery.

Per dimostrarne la validità, sono state coinvolte 168 persone affette da alopecia androgenetica (età media di 28 anni per gli uomini e 36 per le donne) seguite per un periodo di tre anni. I soggetti in questione sono quindi stati sottoposti alla nuova terapia ottenendo risultati positivi nell’80% dei casi. Ma in cosa consiste, effettivamente, questa terapia?

Si tratta di un processo biologico e cellulare che prevede infiltrazioni nelle zone da trattare con derivati del sangue. Al paziente viene fatto un prelievo di sangue e, in seguito, attraverso un emo concentratore viene estratto il plasma ricco di fibrina, piastrine e globuli bianchi dal resto del sangue. A quel punto il plasma viene iniettato nella zona dove mancano i capelli. E  i risultati sono stati positivi nell’80% dei casi.

Gli unici effetti collaterali riscontrati sono un leggero gonfiore e bruciore nella zona trattata. Ma si tratta di sintomi scomparsi nel giro di pochi giorni, senza bisogno di farmaci. Inoltre la terapia può essere eseguita su soggetti che soffrono di una leggera alopecia ma anche nei pazienti che hanno subito la perdita dei capelli a causa della chemioterapia.

La terapia, al momento, è disponibile esclusivamente presso l’Istituto Dermopatico dell’Immacolata di Roma, al costo di €1500.

Share

Commenti

commenti