Bere vino prima di andare a dormire… per perdere peso!

vino

Qualche giorno fa abbiamo visto come bere ogni giorno il vino rosso (ovviamente con moderazione) aiuti a migliorare la qualità della pelle del 50% combattendo i risultati negativi dell’invecchiamento. Oggi rinforziamo questa modalità, facendo riferimento a due studi che hanno verificato come bere prima di andare a dormire aiuti anche a perdere peso. Non è una istigazione all’alcolismo, ma un ritorno al saper vivere dei nostri nonni, quando il bicchiere di vino era immancabile sulla tavola.

Sono i ricercatori della Washington State University ad aver scoperto che il resveratrolo, un polifenolo contenuto in particolare nella buccia degli acini d’uva rossa, presente anche a esempio nei frutti di bosco e nella frutta secca, possa contribuire a trasformare il grasso bianco testardo in grasso bruno, che non metabolizza efficacemente gli acidi grassi in adenosina trifosfato, causando un aumento della produzione di calore. Anche gli studiosi dell’Università di Harvard hanno constatato un legame tra il vino e la perdita di peso. Sono state esaminate 20.000 donne sopra i 13 anni vedendo come chi avesse bevuto due bicchieri di vino al giorno aveva il 70% in meno di probabilità di essere sovrappeso.

Fino a qui tutto chiaro, ma perché meglio bere di notte per perdere peso? A quanto pare, in base ad uno studio condotto sulle api nel 2012, la bevanda a base di resveratrolo riduce il senso di fame… così un bicchiere di vino a cena potrebbe aiutare ad evitare i pericolosissimi spuntini di mezzanotte.

Attenzione però a non approfittare di questa notizia entusiasmante, perché il risultato si può ottenere ma facendo attenzione a non esagerare. Bastano i fatti 2-3 bicchieri di vino al giorno per l’uomo, meno per la donna per poterne avere beneficio.

Il professor Min Du, autore dello studio dalla Washington State University, dichiara: “Molti dei polifenoli benefici formano complessi insolubili e i livelli di resveratrolo nel vino possono variare a seconda del processo di filtrazione”. Meglio quindi se ci si affida agli altri alimenti che contengono resveratrolo come mirtilli, fragole o uva (o succo d’uva rosso), tutti altrettanto ricchi di questo miracoloso antiossidante.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: