Il sovraindebitamento, c’è una legge che da una nuova speranza – [Libro di Monica Pagano]

Secondo gli ultimi dati ISTAT, gli italiani che vivono in condizione di povertà assoluta sono sei milioni e 742 mila e il 30% dei residenti è a rischio povertà o esclusione sociale. Sempre più persone sono costrette a perdere la dignità, costretti nell’impossibilità di pagare i propri debiti. Per non parlare di quelli che si trovano stretti nelle morse dell’usura o di altri tipi di finanziamento illegale. Alcuni di questi, purtroppo, oltre alla dignità decidono di togliersi la vita.

In questo scenario prende corpo il libro La Verità Scritta da un Avvocato, a cura di Monica Pagano – professionista specializzata nel tema del sovraindebitamento che ha da poco ampliato l’attività aprendo la sua nuova sede milanese che va ad aggiungersi allo studio di Brescia – e pubblicato da Primiceri Editore (€15.00).

E particolarmente indicativo del pensiero dell’autrice è il sottotitolo del libro: Come estinguere i debiti grazie alla legge sul sovraindebitamento. Afferma, a tal proposito Monica Pagano: “Ho scritto questo libro come un atto di difesa degli italiani ‘onesti’, quelli che lavorano e a cui la sorte ha voltato le spalle, quelli che non sapevano, quelli travolti dalle tasse, quelli che ci hanno provato ma non ce l’hanno fatta. Ė per loro che lavoro ogni giorno, ed è a loro che va il mio messaggio di speranza: non è finita. Una legge che consente un nuovo inizio esiste, nonostante nessuno ne parli”.

Il testo utilizza un linguaggio chiaro e accessibile, soprattutto umano. Lo stile di scrittura di questo libro è stato calibrato sulle esigenze dei clienti tipici che affollano gli studi legali italiani in cerca di una soluzione alla crisi di sovraindebitamento.

E a proposito di clienti, va ricordato che Monica Pagano è uno dei legali di Sergio Bramini, l’imprenditore di Monza diventato noto a livello nazionale perché sfrattato da casa dopo la dichiarazione di fallimento della sua azienda, che tuttavia aveva 4 milioni di euro di credito verso lo Stato. Per approfondire il suo clamoroso caso è stato pubblicato anche un libro: Il Caso Bramini un’ingiustizia di Stato, edito Rubbettino Editore dove l’avvocato Monica Pagano è uno dei co-autori.

Il libro vuole essere un’armatura contro i sedicenti esperti che con i loro consigli superficiali (quando non deliberatamente sbagliati) rischiano di far perdere ai soggetti indebitati la loro ultima occasione per rinascere.

Il testo punta a un mercato ben definito fatto da lettori in crisi, oberati dai debiti, con un sovraindebitamento in corso, che stanno cercando (o, ancora meglio, valutando) le strade possibili per uscirne. Per costoro c’è una buona notizia, che rappresenta uno dei punti di partenza dell’opera di Monica Pagano, vale a dire la legge n. 3 del 2012 (entrata in vigore alla fine del 2014) che permette oggi di trovare una soluzione: in base a determinati requisiti richiesti dalla legge i soggetti non fallibili possono accedere alla procedura di sovraindebitamento che offre la possibilità mediante un piano di ristrutturazione del debito di pagare quanto è effettivamente possibile in base alle proprie entrate e di stralciare il restante.

Ma bisogna essere molto attenti nel percorso di recupero, ammonisce l’autrice. Il libro cerca dunque di fornire al lettore gli strumenti concettuali adeguati per comprendere la sua situazione e il modo migliore per uscirne. Non si tratta di un elenco di procedure preconfezionate (che rischiano di non essere adeguate alla diversità che ogni caso porta con sé), ma di una panoramica completa scritta da un professionista, che ha lo scopo di informare sfruttando appieno le potenzialità che il libro come medium può offrire: schede informative e tabelle, riferimenti normativi, precisazioni grafiche, dialoghi dallo stile umano, soluzioni proattive e consigli mai banali; i documenti necessari e le strategie per organizzarli; come stare in guardia dagli errori umani e come evitarli.

Note sull’autore

Monica Pagano, nata a Brescia, il 18 dicembre 1982, si laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Brescia con il massimo dei voti. Consegue il Diploma presso la Scuola biennale di Specializzazione per le Professioni Legali istituita presso l’Università degli Studi di Brescia.

Dopo la pratica forense, si iscrive presso l’Albo degli Avvocati del Foro di Milano ed apre il proprio studio prima a Milano poi a Monza, occupandosi principalmente di Diritto Civile e Societario.

Successivamente, apre lo studio anche a Brescia, poi a Roma, specializzandosi in Diritto Fallimentare e Diritto Bancario e fonda il sito/blog – www.leggesovraindebitamento.it – dove aiuta a chiarire la materia di sovraindebitamento. È stata cultore della materia, cattedra di diritto commerciale, presso l’Università Bicocca di Milano. Ha conseguito una seconda laurea magistrale in scienze della Comunicazione Già autrice di articoli riferiti alla tematica, tratta quotidianamente casi in materia di sovraindebitamento ottenendo ottimi risultati in tutta Italia, riportati anche dai quotidiani nazionali. Insieme ai colleghi Matteo Marini e Laura Girelli, è autrice del libro “Sovraindebitamento, Legge 3/12 e casi pratici” sempre edito Primiceri Editore ed autrice, insieme a Biagio Riccio, Giovanni Pastore e Giacomo Di Gennaro del testo “Il caso Bramini: un’ingiustizia di stato” edito Rubbettino Editore.  Ha conseguito altresì la qualifica di Gestore della Crisi, avendo frequentato il corso di specializzazione organizzato dall’Università di Milano nel 2018.

Ha Fondato, insieme ad altri colleghi e professionisti nel 2015, l’Associazione Culturale senza scopo di lucro Favor Debitoris – www.favordebitoris.it/org- realtà molto attiva anche nel campo politico avendo presentato tramite le stesse diverse proposte di legge in parlamento. Opera in diversi Tribunali italiani.

Commenti

commenti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: